Notizie e commenti

Fibrillazione atriale, parte il registro EORP AF III

Cari colleghi,

vi invito a considerare la partecipazione del vostro centro al nuovo registro EORP promosso dalla Società Europea di Cardiologia, con il coinvolgimento di EHRA e dedicato alla verifica della implementazione delle linee guida per il trattamento della fibrillazione atriale.

Come i precedenti registri EORP AF, si tratta di  un registro indipendente, senza remunerazione, ma l’esperienza precedente ha dato molte soddisfazioni ai partecipanti, con più di 20 pubblicazioni su riviste interazionali che hanno sempre citato i centri partecipanti.

In qualità di coordinatore nazionale vi invio il protocollo perché possiate valutare un’eventuale partecipazione; nel caso fosse necessario sottoporre il protocollo al comitato etico posso girarvi l’approvazione ottenuta dal mio centro.

In caso di interesse vi  prego di darmene riscontro inviando una mail alla segreteria AIAC.

Un caro saluto,

Giuseppe Boriani
Presidente AIAC

Scarica il Protocollo di ricerca (PDF: 261 Kb)

Ultimi articoli

Scadenze crediti ECM per il professionista sanitario

Di seguito si riporta un promemoria circa le scadenze in ambito ECM, che ogni professionista è tenuto ad osservare, per disposizioni nazionali.

Leggi

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi