Notizie e commenti

Registro Ablazioni 2018, partecipare è importante

Carissimi Colleghi,

anche quest’anno chiediamo a tutti i soci AIAC un piccolo sforzo per partecipare al Registro Italiano Ablazioni 2018. E’ un piccolo sforzo ma di importanza vitale per il nostro futuro e per le prospettive dell’elettrofisiologia in Italia. La disponibilità dei dati relativi alle procedure ci è continuamente richiesta dalle autorità regolatorie e in assenza di essi sono a rischio i finanziamenti pubblici per il nostro settore.

Il Registro che si propone di raccogliere un dato aggregato dell’attività di Elettrofisiologia in Italia. Il dato del singolo Centro non sarà visibile agli altri, ma l’elenco dei Centri che partecipano al Registro sarà pubblicato sul sito AIAC.

A questo link è possibile accedere al Registro: Modulo generale

Per tutti i chiarimenti sui moduli o la loro compilazione il Dr.Giuseppe Stabile e il Dr.Federico Guerra sono a vostra completa disposizione.

Un affettuoso saluto,

Task Force Registro Ablazione Transcatetere
Task Force Ablazione Fibrillazione Atriale
Task Force Ablazione Tachicardie Ventricolari
Task Force Ablazioni Pediatriche

Ultimi articoli

Il Professor Roberto De Ponti è il nuovo Direttore di AIAC Ricerca

In occasione della riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12 settembre scorso è stato nominato il nuovo Direttore di AIAC Ricerca per il prossimo quadriennio nella persona del Prof. Roberto De Ponti.

Leggi

Elisa Ebrille nominata EHRA Young Ambassador

Nella riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12/09/22 il Consiglio ha nominato la Dott.ssa Elisa Ebrille (Ospedale Maria Vittoria, ASL Città di Torino, Torino) "EHRA Young Ambassador".

Leggi

Novità dal Congresso ESC 2022: le nuove linee guida sulle aritmie ventricolari e prevenzione della morte cardiaca improvvisa

Durante il recente Congresso ESC 2022 che si è tenuto a Barcellona lo scorso 26-29 agosto, sono state presentate le nuove linee guida ESC sulla gestione dei pazienti con aritmie ventricolari e sulla prevenzione della morte cardiaca improvvisa.

Leggi