Notizie e commenti

Nascita ed evoluzione della crioablazione trattare per la Fibrillazione Atriale

“La crioablazione ha consentito di trattare un numero sempre maggiore di pazienti, con percentuali di successo tendenzialmente più alte, soprattutto nel lungo termine, rispetto alla radiofrequenza”. Claudio Tondo, Coordinatore dell’Aritmologia del Centro Cardiologico Monzino IRCCS di Milano, descrive il meccanismo alla base della procedura di crioablazione della Fibrillazione Atriale parossistica o persistente e l’evoluzione tecnologica che ha interessato questa metodica negli ultimi dieci anni.

Ultimi articoli

Dal 17° Congresso AIAC il commento di Antonio D’Onofrio

La prima giornata del 17° Congresso Nazionale dell’AIAC si è conclusa ieri. Abbiamo raccolto il commento a caldo di…

Leggi

L’AIAC saluta il Professor Attilio Maseri

Il 3 settembre ci ha lasciati il Professor Attilio Maseri, un gigante della cardiologia mondiale. Il saluto dell’AIAC e di tutta la comunità aritmologica italiana.

Leggi

Correlazione tra sede anatomica di impianto dell’elettrocatetere e parametri elettrici nella stimolazione hisiana

Sul Journal of Electrocardiology è stato recentemente pubblicato uno studio sulla correlazione tra sede anatomica di impianto dell’elettrocatetere per la stimolazione hisiana e differenze nei parametri elettrici ottenuti in acuto.

Leggi