Notizie e commenti

Crioablazione: un nuovo gold standard per la fibrillazione atriale?

Sempre più diffusa nell’ambito del trattamento della fibrillazione atriale, la tecnica della crioablazione non solo ha un’efficacia sovrapponibile a quella dell’ablazione a radiofrequenza nel trattamento dei pazienti con fibrillazione atriale (come sottolineato da Alessandro Cappucci e Paolo Compagnucci nel loro editoriale dedicato ai progressi compiuti nel trattamento della fibrillazione atriale, pubblicato sull’ultimo numero del Giornale Italiano di Cardiologia), ma presenta anche dei vantaggi in termini di expertise degli operatori, complicanze e semplicità di utilizzo. Ne abbiamo parlato con Roberto Verlato, Direttore dell’UOC di Cardiologia dell’Ospedale Civile di Camposampiero.

 

 

Ultimi articoli

Nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria

Giovedì 30 giugno 2022 alle ore 18.00 è previsto un nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria: ad essere presentato, il libro “Il blocco percutaneo del ganglio stellato a scopo antiaritmico. Una guida pratica” a cura di Simone Savastano.

Leggi

Verso AIAC 2022

Le novità del prossimo Congresso Nazionale dell’Associazione Il 18° Congresso Nazionale AIAC…

Leggi

Lesioni cerebrali rilevate dalla RMN e funzione cognitiva dopo ablazione di fibrillazione atriale: lo studio AXAFA-AFNET 5

Pubblicati su Circulation i risultati di un’analisi dello studio AXAFA-AFNET 5 che ha valutato la prevalenza di lesioni cerebrali ischemiche rilevate mediante RMN dopo una procedura di ablazione di fibrillazione atriale parossistica eseguita senza interrompere l’anticoagulante orale.

Leggi