Notizie e commenti

Tempo all’isolamento delle vene polmonari con criopallone nella prevenzione di recidiva della fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale (FA) è l’aritmia più comune ed è associata ad un aumento di morbilità e mortalità. I farmaci antiaritmici sono da tempo la modalità di trattamento più utilizzata per la FA sintomatica, ma negli ultimi decenni l’ablazione transcatetere è emersa come opzione terapeutica alternativa. Le attuali linee guida ESC raccomandano l’ablazione transcatetere dopo il fallimento o l’intolleranza di un farmaco antiaritmico di classe I o III nei pazienti con fibrillazione atriale sia parossistica che persistente. Tuttavia, l’aumento del tempo tra la prima diagnosi di fibrillazione atriale e l’ablazione transcatetere può influire negativamente sull’efficacia clinica a lungo termine.

Scopo di una recente analisi pubblicata (1) è stato quindi quello di studiare l’impatto del tempo tra la diagnosi e l’ablazione sulle recidive di aritmie in un’ampia coorte di pazienti con fibrillazione atriale parossistica e persistente sottoposti a isolamento delle vene polmonari con criopallone.

Allo scopo, sono stati inclusi nell’analisi 3205 pazienti (60,5 ±10 anni, 28,4% femmine, 78,8% FA parossistica). I pazienti sono stati inclusi e seguiti in una rete di 32 centri cardiologici, che partecipano al progetto italiano ClinicalService One Shot TO Pulmonary vein isolation (1STOP). Erano eleggibili per l’analisi i pazienti di età compresa tra 18 e 90 anni con documentata fibrillazione atriale parossistica o persistente sintomatica, refrattari alla terapia antiaritmica.

Tutti i pazienti sono stati sottoposti solo all’isolamento delle vene polmonari con criopallone.

La durata media della procedura è stata di 102,8 ± 50 minuti, con una durata media della fluoroscopia di 26,3 ± 49 minuti. L’isolamento acuto delle vene polmonari è stato ottenuto in 11760/11793 (99,7%) PV. Un totale di 91 (2,8%) pazienti ha riportato una complicanza correlata alla procedura.

Durante il periodo di osservazione 913/3205 (28,5%) pazienti hanno avuto almeno un episodio di aritmia atriale: 28% dei pazienti con fibrillazione atriale parossistica vs 33% dei pazienti con fibrillazione atriale persistente.

Nell’analisi multivariata, il tempo trascorso dal primo episodio sintomatico di FA >18 mesi è stato un predittore significativo di recidiva di FA nei pazienti sottoposti ad ablazione transcatetere delle vene polmonari con criopallone. Nei pazienti con fibrillazione atriale parossistica, l’analisi multivariata ha confermato che il numero di mesi dal primo episodio sintomatico di fibrillazione atriale >18 era un predittore indipendente di recidiva di fibrillazione atriale insieme all’età > 62 anni e al sesso femminile.

L’analisi retrospettiva non randomizzata dei dati raccolti impone però cautela nella interpretazione dei risultati: questi dati dovrebbero essere visti come un’istantanea reale delle attuali pratiche di utilizzo del criopallone in un ampio gruppo di pazienti europei, ma sono necessari ulteriori studi randomizzati per confermare questi risultati sull’associazione tra tempo all’ablazione e risultati a lungo termine della procedura.

Fonte

1.     Stabile G, Verlato R, Arena G, Pieragnoli P, Tondo C, Molon G, Manfrin M, Perego GB, Rovaris G, Sciarra L, Mantica M, Sacchi R, Nicolis D, Iacopino S. Timing of cryoballoon pulmonary vein isolation to prevent atrial fibrillation recurrence. J Interv Card Electrophysiol. 2023 Sep 11. doi: 10.1007/s10840-023-01636-3.

Ultimi articoli

Elezioni dei nuovi Consigli Direttivi Regionali

Il mandato dei Consigli Direttivi Regionali e Interregionali 2022-2024 volge al termine. Le elezioni per il loro rinnovo…

Leggi

Elezioni del nuovo Consiglio Direttivo Nazionale e del Presidente Eletto

In occasione del prossimo Congresso Nazionale AIAC, previsto per il 18-19-20 settembre 2024, verranno presentati il nuovo…

Leggi

Elezioni dei Consigli Direttivi Regionali, del Consiglio Direttivo Nazionale e del Presidente Eletto

Nei due articoli sono riportate tutte le informazioni su modalità e scadenze previste per il rinnovo dei Consigli Direttivi Regionali, e i requisiti per la candidatura al Consiglio Direttivo Nazionale e al ruolo di Presidente Eletto.

Leggi