Notizie e commenti

Dispositivi impiantabili per CRT-D e CRT-P: al via l’Accordo quadro per rinnovare l’offerta Consip

Consip ha concluso e pubblicato la seconda edizione dell’Accordo Quadro per l’acquisto di 9.000 dispositivi impiantabili per resincronizzazione cardiaca. La gara – suddivisa in quattro lotti merceologici in base alla fascia tecnologica – ha l’obiettivo di rinnovare l’offerta Consip in questo settore, consentendo alle amministrazioni di acquistare in maniera semplice e rapida, dispositivi di ultima generazione.

L’iniziativa è stata realizzata con il contributo tecnico dell’AIAC al fine di garantire l’appropriatezza clinica e tecnologica dei prodotti, nel rispetto delle esigenze cliniche del paziente.

Da diversi anni AIAC è interlocutore diretto e privilegiato del Ministero della Salute per le problematiche di competenza aritmologica.

Per ulteriori dettagli clicca qui

Alcune delle testate giornalistiche che hanno ripreso la notizia:

Sanità 24. Il sole 24 ore / vai all’articolo
Tecnomedicina.it / vai all’articolo
Lavoripubblici.it / vai all’articolo
Aboutpharma.com / vai all’articolo
Insalutenews.it / vai all’articolo
Panoramasanita.it / vai all’articolo

 

Ultimi articoli

Blocco percutaneo del ganglio stellato per il trattamento dello storm aritmico: lo studio STAR

Lo storm aritmico è un'emergenza clinica con scarse opzioni terapeutiche. Lo studio STAR (STellate ganglion block for Arrhythmic stoRm), è un importante studio multicentrico italiano, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sull’European Journal of Cardiology, sulla sicurezza e l’efficacia del blocco percutaneo del ganglio stellato nel trattamento dello storm aritmico.

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale parossistica: elettroporazione, radiofrequenza e crioenergia a confronto

L’elettroporazione (PFA) per la cura delle aritmie è recentemente emersa come nuova tecnica ablativa in grado di colpire selettivamente il tessuto cardiaco senza utilizzare una energia “termica”. Nell'articolo recentemente pubblicato di Della Rocca et al. è stata studiata una popolazione real-world di pazienti con fibrillazione atriale ed eseguita una analisi “propensity-score-matched” confrontando PFA, radiofrequenza e crioenergia.

Leggi