Notizie e commenti

Guida per gli elettrofisiologi durante la pandemia COVID-19: il documento dell’Heart Rhythm Society

Covid-19 è una pandemia che sta determinando un rapido sconvolgimento dell’assetto sanitario ed economico su scala mondiale. Questa catastrofe globale sta coinvolgendo gli elettrofisiologi sia sul piano personale che sul piano professionale. È stato recentemente pubblicato un documento congiunto dell’HRS, ACC e AHA dove sono stati identificati i potenziali rischi di contagio per i pazienti, per il personale sanitario e per tutti gli operatori impegnati nel campo dell’elettrofisiologia. Il documento descrive l’impatto dell’infezione da COVID-19 sulle aritmie cardiache e sulle strategie di triage basate sulla presentazione clinica e sulle comorbilità dei pazienti. Il documento costituisce una guida pratica sulla gestione delle procedure di elettrofisiologia invasive e non invasive, sulle visite ambulatoriali e sul controllo elettronico dei dispositivi cardiaci impiantabili in corso della pandemia COVID-19. Vengono inoltre proposte delle strategie di utilizzo delle risorse sanitarie e della telemedicina nel follow-up in remoto dei pazienti aritmologici.

SCARICA IL DOCUMENTO

AIAC ringrazia Andrea M. Russo, Presidente dell’Heart Rhythm Society, per aver cortesemente autorizzato la diffusione del documento attraverso il sito web dell’AIAC.

 

Ultimi articoli

Scadenze crediti ECM per il professionista sanitario

Di seguito si riporta un promemoria circa le scadenze in ambito ECM, che ogni professionista è tenuto ad osservare, per disposizioni nazionali.

Leggi

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi