Notizie e commenti

Monitoraggio remoto: la situazione in Italia

Il riconoscimento amministrativo e il rimborso del monitoraggio remoto dei dispositivi impiantabili, a lungo promosso da AIAC nelle varie sedi istituzionali e con il supporto di analisi favorevoli di Health Technology Assessment si sta finalmente diffondendo in Italia. L’emergenza COVID con l’implementazione della telemedicina in sanità per ridurre gli accessi alle strutture sanitarie sembra stia dando la spinta finale ad un percorso durato oltre 10 anni.

Nella nuova sezione del sito AIAC Monitoraggio remoto in Italia sono disponibili le delibere con cui le diverse regioni hanno ufficializzato il riconoscimento delle prestazioni. Tali documenti sono a disposizione dei Presidenti delle sezioni regionali e dei soci con il fine principale di utilizzarle per promuoverne l’introduzione nelle loro realtà.

Ultimi articoli

Blocco percutaneo del ganglio stellato per il trattamento dello storm aritmico: lo studio STAR

Lo storm aritmico è un'emergenza clinica con scarse opzioni terapeutiche. Lo studio STAR (STellate ganglion block for Arrhythmic stoRm), è un importante studio multicentrico italiano, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sull’European Journal of Cardiology, sulla sicurezza e l’efficacia del blocco percutaneo del ganglio stellato nel trattamento dello storm aritmico.

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale parossistica: elettroporazione, radiofrequenza e crioenergia a confronto

L’elettroporazione (PFA) per la cura delle aritmie è recentemente emersa come nuova tecnica ablativa in grado di colpire selettivamente il tessuto cardiaco senza utilizzare una energia “termica”. Nell'articolo recentemente pubblicato di Della Rocca et al. è stata studiata una popolazione real-world di pazienti con fibrillazione atriale ed eseguita una analisi “propensity-score-matched” confrontando PFA, radiofrequenza e crioenergia.

Leggi