Notizie e commenti

Stimolazione hisiana, stato dell’arte e prospettive

“Mano a mano che si sono ampliate le nostre conoscenze di fisiopatologia ed elettrofisiologia legate al sistema di conduzione anche il campo di applicazione del pacing hisiano si è ampliato”. Intervistato in occasione del XVI Congresso nazionale dell’AIAC, Francesco Zanon – responsabile del Servizio di Elettrofisiologia Interventistica e Cardiostimolazione dell’Ospedale di Rovigo – ha fatto il punto sulle caratteristiche e le indicazioni relative a questo tipo di stimolazione e sui possibili sviluppi futuri.

“Quello che si è visto attualmente è che anche i disturbi di conduzione legati a blocchi prossimali dell’His possono essere bypassati attraverso la stimolazione a valle della sede del blocco, in maniera diretta o in maniera indiretta attraverso il cosiddetto catodo virtuale”. Questo, ha sottolineato Zanon, ha permesso di ampliare le indicazioni a tutti i casi di bradicardia.

Secondo il cardiologo quello che manca ora è un trial randomizzato che metta la parola definitiva sulla superiorità della stimolazione del fascio di His rispetto a quello tradizionale. “A parer mio il pacing hisiano dovrebbe essere la first-line therapy, il primo tentativo di terapia”, ha sottolineato. In futuro, poi, questa tecnica potrebbe essere utilizzata, in forma pura o combinata, anche per correggere quei disturbi di conduzione per cui è attualmente indicata la CRT.

Ultimi articoli

Il Professor Roberto De Ponti è il nuovo Direttore di AIAC Ricerca

In occasione della riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12 settembre scorso è stato nominato il nuovo Direttore di AIAC Ricerca per il prossimo quadriennio nella persona del Prof. Roberto De Ponti.

Leggi

Elisa Ebrille nominata EHRA Young Ambassador

Nella riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12/09/22 il Consiglio ha nominato la Dott.ssa Elisa Ebrille (Ospedale Maria Vittoria, ASL Città di Torino, Torino) "EHRA Young Ambassador".

Leggi

Novità dal Congresso ESC 2022: le nuove linee guida sulle aritmie ventricolari e prevenzione della morte cardiaca improvvisa

Durante il recente Congresso ESC 2022 che si è tenuto a Barcellona lo scorso 26-29 agosto, sono state presentate le nuove linee guida ESC sulla gestione dei pazienti con aritmie ventricolari e sulla prevenzione della morte cardiaca improvvisa.

Leggi