Notizie e commenti

XVI Congresso Nazionale AIAC, il bilancio del Presidente

“Un Congresso che ha sicuramente risposto alle aspettative dei partecipanti”. Il Presidente nazionale AIAC Renato Pietro Ricci ha commentato con queste parole la riuscita della 16esima edizione del Congresso nazionale dell’Associazione – caratterizzato dalla presenza di oltre 1000 partecipanti, molti dei quali giovani e donne – dedicato al tema delle “Aritmie cardiache nell’anziano”.

È una problematica di grande rilevanza sociale – ha sottolineato Ricci – anche a causa dell’aumento dell’età media e quindi della popolazione anziana e per la complessità nella gestione di questi pazienti, che spesso hanno anche patologie associate”. Ma Bologna si è discusso, come di consueto, anche delle principali applicazioni delle nuove tecnologie, dei problemi dell’elettrofisiologia interventistica, delle nuove modalità di stimolazione e di tutti gli altri temi relativi al settore dell’aritmologia.

“Una cosa caratteristica di quest’anno è l’incremento quantitativo e qualitativo delle comunicazioni orali”, ha commentato il Presidente AIAC. “Abbiamo ricevuto circa 180 abstract per comunicazioni orali e presentazioni poster da parte degli associati, con un incremento del 35% rispetto all’anno scorso, ma quel che è più importante è che la qualità media era particolarmente elevata”. Non sono mancate, infine, le sessioni sponsorizzate dall’Industria che – valutate e selezionate dal Comitato Scientifico – hanno permesso alle aziende di presentare le più importanti innovazioni tecnologiche.

 

 

Ultimi articoli

Focus On AIAC sulla sleep apnea. Online le slide dei relatori

È ora possibile accedere a una selezione delle diapositive presentate nel corso dei tre seminari Focus on AIAC sulla sleep apnea, tenutosi nel mese di gennaio a Bologna, Napoli e Reggio Calabria.

Leggi

Gli albori della profilassi tromboembolica nella fibrillazione atriale

Tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta l’efficacia e la sicurezza della terapia anticoagulante orale nella fibrillazione atriale non erano ancora noti. Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine nel 1990 è stato uno dei primi a dimostrarne l'efficacia. Un articolo di Pietro Palmisano.

Leggi

La responsabilità professionale del medico

Gli articoli 5 e 6 della nuova Legge sulla responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie ben evidenziano lo sforzo revisionale critico nei confronti del precedente d.l. Balduzzi.

Leggi