Notizie e commenti

Apple Watch riconosce la fibrillazione atriale

Dalla letteratura

Un sensore della frequenza cardiaca di Apple Watch, accoppiato a un algoritmo basato sull’intelligenza artificiale, è in grado di riconoscere le anomalie del ritmo tipiche della fibrillazione atriale. Il tutto con un’accuratezza del 97%. Lo ha dimostrato uno studio presentato all’Heart Rhythm’s 38th Annual Scientific Sessions.

Lo studio è stato condotto dalla University of California di San Francisco con la collaborazione della start up madrina di Cardiogram, una delle app associate ad Apple Watch. Sono stati arruolati 6158 utilizzatori di questa app, 200 dei quali avevano una diagnosi di fibrillazione atriale. Le differenze nelle misurazioni tra i due gruppi sono state usate per “allenare” il dispositivo a riconoscere i segni dell’aritmia e mettere a punto un algoritmo in grado di distinguere un episodio di fibrillazione atriale.

L’algoritmo risultante è stato testato su 51 pazienti  per 20 minuti prima e dopo la procedura di cardioversione alla quale dovevano essere sottoposti. Utilizzando il classico ECG a 12 derivazione come standard di riferimento, l’algoritmo ha identificato la fibrillazione con un’accuratezza del 97%.

Gregory  Marcus, della Division of Cardiology alla University of California di San Francisco, coordinatore dello studio, ha commentato che questi dispositivi indossabili rappresentano una nuova opportunità per monitorare, individuare e suggerire una terapia per la fibrillazione atriale senza nessuno sforzo da parte del paziente. Lo screening con tecnologia mobile non potrà mai rimpiazzare i metodi di monitoraggio convenzionali, ma offre la possibilità di fare un primo screening con successo e ridurre i casi di fibrillazione atriale non diagnosticata. E’ sottinteso che un’eventuale diagnosi avrà bisogno di una conferma con gli strumenti tradizionali.

Fonte
Artificial Intelligence Automatically Detects Atrial Fibrillation Using Apple Watch’s Heart Rate Sensor [press release]. Hrsonline.org 11 maggio 2017

Ultimi articoli

AIAC Trentino-Alto Adige ricorda il Professor Furlanello

"È sempre difficile e doloroso dare l’addio a chi ci lascia. Lo è, in modo speciale, se si tratta di nostri cari, amici e conoscenti che ci sono particolarmente vicini. Ma l’addio risulta doloroso anche se, chi se ne va, ha lasciato, nel suo cammino terreno, un’impronta speciale, significativa, riconoscibile." Il ricordo del professor Furlanello da parte del Direttivo AIAC Sezione Regionale Trentino-Alto Adige.

Leggi

AIAC saluta il Professor Francesco Furlanello

È venuto a mancare ai suoi cari ed alla Comunità Cardiologica Italiana ed Internazionale il Prof. Francesco Furlanello. L’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione perde una figura carismatica che tanto impulso ha dato alla realizzazione, promozione e divulgazione dell’Aritmologia.

Leggi

La nuova Area Riservata dei soci AIAC: da oggi cambia il modo di vivere l’Associazione

Da oggi è attiva un’Area Riservata dedicata a tutti i soci AIAC. Tutti i soci AIAC per continuare a rimanere associati dovranno obbligatoriamente registrarsi ed accedere all’Area Riservata.

Leggi