Notizie e commenti

Performance del pacemaker leadless nelle diverse fasce di età

Dalla letteratura

Il pacemaker leadless rappresenta un’importante innovazione tecnologica nell’ambito del pacing cardiaco definitivo. Evitando la tasca sottocutanea e gli elettrocateteri questo sistema di stimolazione è in grado di ridurre significativamente il rischio di complicanze correlate all’impianto di un pacemaker rispetto al pacemaker convenzionale. I dati di sicurezza di questa tecnologia provenienti dal mondo reale, in particolare nel setting dei pazienti molto anziani, sono ancora limitati.

Recentemente sono stati pubblicati sul Journal of Interventional Cardiac Electrophysiology i risultati di una esperienza italiana multicentrica che ha avuto lo scopo di indagare l’effetto dell’età sulla sicurezza e l’efficacia del pacemaker leadless.

Lo studio

Da maggio 2016 a luglio 2019, sono stati sottoposti ad impianto di pacemaker monocamerale leadless secondo le attuali indicazioni un totale di 577 pazienti in 15 centri cardiologici italiani. La popolazione è stata suddivisa in quartili di età: (1) < 70 anni, (2) 70-77 anni, (3) 78-83 anni e (4) ≥ 83 anni. I dati procedurali, le complicanze e i parametri elettrici sono stati raccolti al basale e durante il follow-up.

L’incidenza di complicanze procedurali è stata molto bassa (<1.0%) e simile nei quattro sottogruppi in base all’età, anche se i pazienti più anziani erano significativamente più fragili rispetto agli altri. Non è stato riportato alcun tamponamento cardiaco. Tra i 4 gruppi, non è stata osservata alcuna differenza in termini di tempo procedurale, durata del tempo di fluoroscopia e parametri elettrici.

In conclusione, i risultati di questo studio hanno dimostrato che la procedura di impianto del pacemaker leadless ha un elevato grado di sicurezza senza significative differenze nelle diverse fasce di età dei pazienti. Le complicanze procedurali sono rare e i parametri elettrici non differiscono tra le diverse età.

 

Bibliografia

Nicosia A, Iacopino S, Nigro G, Zucchelli G, Tomasi L, D’Agostino C, Ziacchi M, Piacenti M, De Filippo P, Sgarito G, Campisi G, Nicolis D, Foti R, Palmisano P. Performance of transcatheter pacing system use in relation to patients’ age. J Interv Card Electrophysiol. 2022 Apr 18. doi: 10.1007/s10840-022-01208-x. Epub ahead of print.

Ultimi articoli

L’AIAC saluta Alfredo Di Pino

L’8 luglio ci ha lasciato Alfredo Di Pino. Una enorme perdita per la comunità AIAC e per la Cardiologia Pediatrica Siciliana alla quale è venuto a mancare un grande professionista che con grande serietà e perseveranza è riuscito a diventare negli anni un punto di riferimento.

Leggi

Evoluzione temporale delle lesioni realizzate con l’elettroporazione: risultati di un modello animale

Pubblicati su Circulation: Arrhythmia and Electrophysiology i risultati di uno studio che ha avuto lo scopo di comprendere la progressione e l’impatto acuto dell’ablazione a campo pulsato in un modello sperimentale.

Leggi

È il Professor Giuseppe Boriani il nuovo Direttore Editoriale AIAC

In occasione della prima riunione, il Consiglio Direttivo Nazionale dell’AIAC ha nominato il suo nuovo Direttore Editoriale nella persona del Prof. Giuseppe Boriani, autore di oltre 600 lavori scientifici pubblicati su prestigiose riviste internazionali in ambito cardio-aritmologico.

Leggi