Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

Flutter atipico – LUMIPOINT, Forza ed Impedenza locale – Efficienza nella diagnosi e nel trattamento

Ospedale Santa Maria della Misericordia, Perugia

Il video mostra un caso di flutter atipico sinistro in un paziente di 72 anni con ipertensione arteriosa sistemica e dislipidemia, nessuna precedente ablazione.
Ricovero in cardiologia a Settembre 2020 per flutter atriale ad elevata risposta ventricolare ad insorgenza non databile, per cui iniziava terapia con NAO. CVE non effettuata per ripristino spontaneo del ritmo sinusale.
A Gennaio 2021 visita dal cardiologo di fiducia: diagnosi all’ECG di recidiva di flutter atriale ad elevata risposta ventricolare 2:1. Iniziava quindi terapia con cordarone 200 mg mattina e sera. Tentativo di cardioversione farmacologica inefficace, per cui veniva posta indicazione ad ablazione.
La mappa di attivazione evidenzia un flutter atipico sinistro, con la presenza di una linea di blocco anteriore adiacente alla RSPV ed una zona cicatriziale sempre in parete anteriore. Tale linea di blocco viene chiaramente e correttamente evidenziata da LUMIPOINT (split tool – doppi potenziali).
LUMIPOINT stesso evidenzia chiaramente la presenza di potenziali frammentati (Complex Tool) proprio nella porzione tra la linea di blocco e la zona cicatriziale anteriore, porzione evidenziata anche dall’attivazione semplice LUMIPOINT esattamente alla valle della Skyline (più piccola porzione di atrio attivata in un determinato periodo di tempo, quindi verosimilmente l’istmo critico della tachicardia).
Alcune applicazioni di RF nell’istmo critico sopra descritto, unitamente ad un drop di impedenza che raggiunge i 20 ohm ed una forza di contatto mediamente superiore a 10 g, interrompe l’aritmia.
L’utilizzo di LUMIPOINT, della forza di contatto e del Direct Sense ha consentito di comprendere completamente l’aritmia, minimizzare la terapia, massimizzarne l’efficacia e validare l’entità e la qualità delle lesioni effettuate tramite l’impedenza locale (Direct Sense).

Ultimi articoli

AIAC saluta il dottor Ezio Soldati

AIAC piange la morte di Ezio Soldati, spentosi il 9 aprile 2024 all’età di 67 anni. Alla famiglia e ai colleghi della Cardiologia 2 dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana giungano i più vivi sentimenti di cordoglio da parte del Direttivo nazionale AIAC.

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi

Blocco percutaneo del ganglio stellato per il trattamento dello storm aritmico: lo studio STAR

Lo storm aritmico è un'emergenza clinica con scarse opzioni terapeutiche. Lo studio STAR (STellate ganglion block for Arrhythmic stoRm), è un importante studio multicentrico italiano, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sull’European Journal of Cardiology, sulla sicurezza e l’efficacia del blocco percutaneo del ganglio stellato nel trattamento dello storm aritmico.

Leggi