Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

Monitoraggio remoto dei device a casa dei pazienti durante la pandemia: i risultati della survey

Il servizio di spedizione dei comunicatori Latitude per il monitoraggio remoto dei device direttamente a casa dei pazienti promosso dalla campagna #Latitudeacasa si è rivelato una strategia efficace. Questo è quanto emerge dai risultati della survey di gradimento pubblicati su PACE. 

In base alla preferenza individuale del paziente o alla decisione organizzativa del centro, i pazienti sono stati assegnati al gruppo di spedizione a domicilio o al gruppo di spedizione in clinica standard. Nel primo caso, i pazienti hanno ricevuto una formazione telefonica sul processo di attivazione e sull’uso del comunicatore. Nel giugno 2020 i centri sono stati invitati a rispondere a una survey ad hoc per descrivere e valutare la loro esperienza nei 3 mesi precedenti.

753 (92%) pazienti sono stati in grado di completare la corretta attivazione del sistema. Al momento della compilazione del questionario, 743 (90%) comunicatori trasmettevano regolarmente dati. Il servizio è stato generalmente ritenuto utile (96% degli intervistati) per facilitare l’attivazione del monitoraggio a distanza durante la pandemia di covid-19 e, se possibile, anche in futuro.

Bibliografia

Magnocavallo M, Bernardini A, Mariani MV, et al. Home delivery of the communicator for remote monitoring of cardiac implantable devices: A multicenter experience during the covid-19 lockdown. Pacing Clin Electrophysiol. 2021 Apr 27. doi: 10.1111/pace.14251. Epub ahead of print. PMID: 33908052.

Ultimi articoli

Nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria

Giovedì 30 giugno 2022 alle ore 18.00 è previsto un nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria: ad essere presentato, il libro “Il blocco percutaneo del ganglio stellato a scopo antiaritmico. Una guida pratica” a cura di Simone Savastano.

Leggi

Verso AIAC 2022

Le novità del prossimo Congresso Nazionale dell’Associazione Il 18° Congresso Nazionale AIAC…

Leggi

Lesioni cerebrali rilevate dalla RMN e funzione cognitiva dopo ablazione di fibrillazione atriale: lo studio AXAFA-AFNET 5

Pubblicati su Circulation i risultati di un’analisi dello studio AXAFA-AFNET 5 che ha valutato la prevalenza di lesioni cerebrali ischemiche rilevate mediante RMN dopo una procedura di ablazione di fibrillazione atriale parossistica eseguita senza interrompere l’anticoagulante orale.

Leggi