Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

HeartLogic per il monitoraggio remoto durante il lockdown. L’iniziativa #Latitudeacasa

In seguito all’esplosione della pandemia di COVID-19 tutte le società scientifiche cardiologiche hanno raccomandato di limitare il più possibile gli accessi ospedalieri e di sfruttare la possibilità, per i pazienti portatori di device impiantabile, di attivare il monitoraggio remoto. Alla luce di queste indicaizoni Boston Scientific è riuscita ad implementare in tempi rapidi la consegna del comunicatore Latitude per il monitoraggio remoto direttamente a casa del paziente. Carlo Lavalle descrive l’esperienza dell’Ospedale Umberto I di Roma e degli altri 48 centri che hanno aderito a questa iniziativa.

Scarica i risultati della survey di gradimento del servizio offerto

Ultimi articoli

Studio Light-AF: outcome a lungo termine di ablazione transcatetere di FA con pallone laser II generazione

In occasione del XVII Congresso nazionale dell'AIAC, Marco Schiavone - Ospedale Luigi Sacco - Polo Universitario, Milano - descrive lo studio che gli è valso il Premio Andrea Puglisi.

Leggi

AIAC dà il benvenuto ai nuovi fellow dell’Associazione

Anche quest’anno, come di consueto in occasione del 17° Congresso Nazionale AIAC, sono stati proclamati i nuovi Fellow…

Leggi

Ablazione con alta potenza e breve durata per l’isolamento delle vene polmonari

In occasione del XVII Congresso nazionale dell'AIAC, Vincenzo Schillaci - Casa di Cura Montevergine di Mercogliano (Avellino) - descrive lo studio che gli è valso il Premio Giuseppe Maccabelli.

Leggi