Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

L’algoritmo HeartLogic, il futuro della gestione dello scompenso cardiaco

Leonardo Calò, Responsabile dell’UOS di Aritmologia dell’Ospedale Policlinico Casilino di Roma, commenta i risultati di uno studio (1) realizzato da alcuni centri italiani che ha valutato l’analisi dei toni cardiaci mediante l’algoritmo HeartLogic. Tale funzione all’interno dei defibrillatori impiantabili permette una più pronta previsione dei pazienti a rischio di un episodio acuto di scompenso cardiaco. “Credo che la vera necessità nei prossimi anni sia quella di istruire tutti i cardiologi che si occupano di scompenso, così che possano utilizzare questo tipo di sistema nella loro pratica clinica quotidiana”.

Bibliografia

1. Calò L, Capucci A, Santini L, et al. ICD-measured heart sounds and their correlation with echocardiographic indexes of systolic and diastolic function. Journal of Interventional Cardiac Electrophysiology 2019. https://doi.org/10.1007/s10840-019-00668-y

Ultimi articoli

Nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria

Giovedì 30 giugno 2022 alle ore 18.00 è previsto un nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria: ad essere presentato, il libro “Il blocco percutaneo del ganglio stellato a scopo antiaritmico. Una guida pratica” a cura di Simone Savastano.

Leggi

Verso AIAC 2022

Le novità del prossimo Congresso Nazionale dell’Associazione Il 18° Congresso Nazionale AIAC…

Leggi

Lesioni cerebrali rilevate dalla RMN e funzione cognitiva dopo ablazione di fibrillazione atriale: lo studio AXAFA-AFNET 5

Pubblicati su Circulation i risultati di un’analisi dello studio AXAFA-AFNET 5 che ha valutato la prevalenza di lesioni cerebrali ischemiche rilevate mediante RMN dopo una procedura di ablazione di fibrillazione atriale parossistica eseguita senza interrompere l’anticoagulante orale.

Leggi