Notizie e commenti

Alto rischio aritmico e decision making con la genetica

Intervista video a Peter Schwartz, Direttore Centro per lo studio e la cura delle aritmie cardiache di origine genetica, IRCCS Istituto Auxologico Italiano di Milano.

La sindrome del QT lungo, la prima causa di morte improvvisa sotto i 20 anni, è un classico esempio di complessità in Aritmologia dove la genetica può essere di grande aiuto nelle decisioni diagnostiche e terapeutiche che riguardano la vita di pazienti ad alto rischio aritmico.

Al XIII Congresso dell’AIACPeter Schwartz ha presentato due casi esemplificativi: il caso di un bambino con malattia del QT lungo conclamata e del fratello clinicamente sano ma che potrebbe essere portatore silente della mutazione; e il caso in cui lo studio genetico potrebbe cambiare la scelta se impiantare un defibrillatore a un bambino con sindrome di Jervell e Lange-Nielsen, una variante molto rara della sindrome del QT lungo associata a sordità congenita, ad alto rischio di mortalità.

Ultimi articoli

Survey promossa dall’Area Bioetica dell’AIAC: il report

Il report a cura di Carlo Pignalberi con i risultati della survey AIAC sui temi della bioetica e sulle attività dell'Area AIAC dedicata.

Leggi

COVID-19, la testimonianza dell’Ospedale Maggiore di Crema

L’esperienza dell'Ospedale di Crema, che nell'incertezza dell'emergenza ha dovuto imparare a gesitre al meglio l'organizzazione della struttura sanitaria.

Leggi

Quote di iscrizione agevolate per il Congresso Nazionale AIAC 2020

Alla luce dell'epidemia di coronavirus l'AIAC ha deciso di agevolare le iscrizioni al prossimo Congresso Nazionale, mantenendo la sola quota Early.

Leggi