Notizie e commenti

Alto rischio aritmico e decision making con la genetica

Intervista video a Peter Schwartz, Direttore Centro per lo studio e la cura delle aritmie cardiache di origine genetica, IRCCS Istituto Auxologico Italiano di Milano.

La sindrome del QT lungo, la prima causa di morte improvvisa sotto i 20 anni, è un classico esempio di complessità in Aritmologia dove la genetica può essere di grande aiuto nelle decisioni diagnostiche e terapeutiche che riguardano la vita di pazienti ad alto rischio aritmico.

Al XIII Congresso dell’AIACPeter Schwartz ha presentato due casi esemplificativi: il caso di un bambino con malattia del QT lungo conclamata e del fratello clinicamente sano ma che potrebbe essere portatore silente della mutazione; e il caso in cui lo studio genetico potrebbe cambiare la scelta se impiantare un defibrillatore a un bambino con sindrome di Jervell e Lange-Nielsen, una variante molto rara della sindrome del QT lungo associata a sordità congenita, ad alto rischio di mortalità.

Ultimi articoli

Studio EAST-AFNET 4: razionale, disegno sperimentale e risultati

L'intervista a Sakis Themistoclakis, Direttore dell'UO Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione dell'Ospedale dell'Angelo di Mestre e coordinatore nazionale dello studio.

Leggi

Nasce l’Angolo dell’Editoria di AIAC

La rubrica sarà inaugurata con un webinar AIAC che si terrà il 9 ottobre 2020 dalle ore 16:30 alle ore 18:00 in cui sarà presentato il libro "ATRIUM L’atrio nella cardiostimolazione", di Giovanni Bisignani..

Leggi

“Hands on Monitoraggio Remoto”. Il nuovo percorso di formazione a distanza di AIAC

Un percorso di formazione AIAC 2020/2021 per infermieri, tecnici e medici sul controllo/monitoraggio remoto dei dispositivi cardiaci impiantabili.

Leggi