Notizie e commenti

Il futuro prossimo dell’Aritmologia

Looking at the crystal ball: Josep Brugada dell’Hospital Clínic de Barcelona riflette sui cambiamenti in atto e sulle sfide future in Aritmologia.

Brugada individua un primo importante cambiamento nella gestione delle aritmie di origine genetica. Negli ultimi quaranta anni sono stati compiuti degli enormi progressi in questo campo dell’Artimologia, ma la terapia genica che potrebbe essere il prossimo grande passo in avanti.

Una seconda sfida è l’evoluzione di tecnologie innovative per lo sviluppo di dispositivi cardiaci senza fili del tutto autonomi e di nuovi strumenti che miglioreranno di molto il tasso di successo nel trattamento dei pazienti con fibrillazione atriale e altre aritmie.

Infine, Brugada mette l’accento sul passaggio dalla medicina paternalistica di vecchio stampo alla medicina “di condivisione” dove il paziente partecipa in prima persona alla gestione della propria salute.

20 settembre 2015

Nota
All’ESC Congress 2015, Josep Brugada ha partecipato alla sessione Looking at the crystal ball: what will change the future of cardiology?.

Ultimi articoli

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale con alta potenza e breve durata: caratterizzazione biofisica delle lesioni

Pubblicato su Pacing and Clinical Electrophysiology uno studio che aveva l’obiettivo di chiarire il contributo della forza di contatto e della temperatura e la loro interrelazione nel creare una lesione adeguata con un catetere per ablazione vHPSD (very high-power short-duration).

Leggi