Notizie e commenti

Il futuro prossimo dell’Aritmologia

Looking at the crystal ball: Josep Brugada dell’Hospital Clínic de Barcelona riflette sui cambiamenti in atto e sulle sfide future in Aritmologia.

Brugada individua un primo importante cambiamento nella gestione delle aritmie di origine genetica. Negli ultimi quaranta anni sono stati compiuti degli enormi progressi in questo campo dell’Artimologia, ma la terapia genica che potrebbe essere il prossimo grande passo in avanti.

Una seconda sfida è l’evoluzione di tecnologie innovative per lo sviluppo di dispositivi cardiaci senza fili del tutto autonomi e di nuovi strumenti che miglioreranno di molto il tasso di successo nel trattamento dei pazienti con fibrillazione atriale e altre aritmie.

Infine, Brugada mette l’accento sul passaggio dalla medicina paternalistica di vecchio stampo alla medicina “di condivisione” dove il paziente partecipa in prima persona alla gestione della propria salute.

20 settembre 2015

Nota
All’ESC Congress 2015, Josep Brugada ha partecipato alla sessione Looking at the crystal ball: what will change the future of cardiology?.

Ultimi articoli

AIAC saluta il Professor Francesco Furlanello

È venuto a mancare ai suoi cari ed alla Comunità Cardiologica Italiana ed Internazionale il Prof. Francesco Furlanello. L’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione perde una figura carismatica che tanto impulso ha dato alla realizzazione, promozione e divulgazione dell’Aritmologia.

Leggi

Prevenzione del carcinoma alla mammella nelle operatrici: la survey sulla radioprotezione di Donne&Aritmologia

In seguito all’osservazione di casi di carcinoma alla mammella sinistra in operatrici esposte alle radiazioni ionizzanti, il gruppo Donne&Aritmologia ha promosso una survey dedicata che sarà aperta fino al 31 gennaio.

Leggi

Estrazione di elettrocateri impiantati da >10 anni mediante utilizzo di sheaths meccaniche bidirezionali

Recentemente sono stati pubblicati sul Journal of Cardiovascular Electrophysiology i risultati di uno studio italiano multicentrico che ha avuto l’obiettivo di valutare la sicurezza e l’efficacia dell’estrazione degli elettrocateri con una durata di impianto di almeno 10 anni, utilizzando sheaths meccaniche bidirezionali.

Leggi