Notizie e commenti

Il substrato della fibrillazione atriale e nuovi bersagli terapeutici

Speciale ESC 2016. Intervista video a Barbara Casadei, Oxford University, ESC President-Elect 2016-2018.

Sarà la prima donna a ricoprire l’incarico di Presidente della Società europea di cardiologia. Come è stata la prima donna a diventare Full Professor in Medicina cardiovascolare all’Università di Oxford dove era arrivata dopo la laurea in medicina e chirurgia all’Università di Pavia. Barbara Casadei si è affermata nella comunità medico scientifico per le sue ricerche sul substrato molecolare delle cardiopatie e per i suoi trial clinici sullo scompenso cardiaco e sulla fibrillazione atriale.

Proprio il gruppo di ricercatori della Casadei ha riscontrato un eccesso di microRna-31 nei tessuti cardiaci animali e umani che indotto dalla stessa fibrillazione atriale ne promuove il mantenimento (Reilly et al. Science Transl Med 2016). I microRNA sono piccole molecole endogene che regolano l’espressione genica post-trascrizionale e che hanno un importante ruolo in diversi processi patologici, spiega la Casadei. La sfida è trovare un target specifico per disegnare molecolare che inibiscono specificamente questo mRNA nelle sole cellule cardiache.

Tra le sue recenti pubblicazioni si ricorda l’ampio studio clinico che, smentendo una precedente metanalisi, mette in dubbio la sicurezza e l’efficacia della somministrazione perioperatoria di statine nella chirurgia cardiaca (Zheng et al. New Engl Med J 2016).

Speciale ESC 2016

Novità e take home message dal congresso europeo di Cardiologia. Intervista video a Giuseppe Boriani.
Le nuove linee guida collaborative sulla fibrillazione atriale. Interviste video Stefano Benussi e Paulus Kirchhof.
Il substrato della fibrillazione atriale e nuovi bersagli terapeutici. Intervista video a Barbara Casadei.
Lo studio MORE-CARE sul monitoraggio remoto dei device. Intervista video a Giuseppe Boriani.

Ultimi articoli

Blocco percutaneo del ganglio stellato per il trattamento dello storm aritmico: lo studio STAR

Lo storm aritmico è un'emergenza clinica con scarse opzioni terapeutiche. Lo studio STAR (STellate ganglion block for Arrhythmic stoRm), è un importante studio multicentrico italiano, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sull’European Journal of Cardiology, sulla sicurezza e l’efficacia del blocco percutaneo del ganglio stellato nel trattamento dello storm aritmico.

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale parossistica: elettroporazione, radiofrequenza e crioenergia a confronto

L’elettroporazione (PFA) per la cura delle aritmie è recentemente emersa come nuova tecnica ablativa in grado di colpire selettivamente il tessuto cardiaco senza utilizzare una energia “termica”. Nell'articolo recentemente pubblicato di Della Rocca et al. è stata studiata una popolazione real-world di pazienti con fibrillazione atriale ed eseguita una analisi “propensity-score-matched” confrontando PFA, radiofrequenza e crioenergia.

Leggi