Notizie e commenti

La gestione dei pazienti portatori di dispositivi candidati a radioterapia

Un protocollo comune, sviluppato da AIAC in collaborazione con l’Associazione Italiana di Fisica Medica e l’Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica,  per la gestione dei pazienti portatori di dispositivi candidati a radioterapia. Ce ne ha parlato, in occasione del XV Congresso nazionale, Massimo Zecchin, responsabile del Servizio di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione degli Ospedali Riuniti di Trieste.

“Il fattore principale del nostro protocollo prevede la stretta collaborazione e il lavoro in equipe tra le figure del cardiologo, dell’elettrofisiologo, del radioterapista e del fisico medico“, ha spiegato Zecchin. A partire dall’identificazione e stratificazione dei rischi per arrivare fino alle procedure di monitoraggio, infatti, il protocollo  offre una serie di indicazioni utili a una corretta gestione di questi pazienti in tutte le fasi del percorso terapeutico.

“Più che un punto d’arrivo, questo protocollo vuole essere un punto di partenza”, ha aggiunto il cardiologo triestino. Sono previste infatti diverse attività collegate, tra cui una survey sul sito dell’AIAC per valutare interesse e necessità dei colleghi in quest’ambito e l’istituzione di un registro nazionale.

Ultimi articoli

Impatto delle 5 ondate della pandemia COVID-19 sull’attività dei centri aritmologici italiani: la nuova pubblicazione AIAC Ricerca

Guarda il video con i commenti del dottor Antonio D’Onofrio, Presidente AIAC, del professor Giuseppe Boriani, primo autore del lavoro e past director di AIAC Ricerca, e del professor Roberto De Ponti, attuale Direttore di AIAC Ricerca.

Leggi

XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022: le relazioni sono online

Disponibili online le registrazioni video delle relazioni accreditate del XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022.

Leggi

Ablazione di TV in pazienti con ICD, prima è meglio: il PARTITA trial

In occasione del 18° Congresso Nazionale AIAC abbiamo incontrato il Professor Paolo Della Bella (Unità Operativa di Aritmologia ed Elettrofisiologia, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano) e gli abbiamo chiesto di commentare i risultati del PARTITA trial recentemente pubblicato su Circulation.

Leggi