Notizie e commenti

Le aritmie ventricolari nel bambino con cuore sano

Intervista a Fabrizio Drago, chairman dell’area di Aritmologia Pediatrica dell’AIAC.

Capita spesso che i pediatri siano estremamente spaventati dal riscontro di extrasistoli ventricolari nei loro pazienti. Anche per questo motivo Fabrizio Drago, responsabile dell’unità di cardiologia e aritmologia pediatrica del’Ospedale Bambino Gesù di Roma, e colleghi hanno prodotto il documento “Premature ventricular complexes in children with structural normal hearts: clinical review and recommendations for diagnosis and treatment”, in cui sottolineano come la presenza di queste alterazioni in soggetti con diagnosi di cuore sano sia da considerare non pericolosa.

“Vanno solo monitorate, in quanto possono portare a due tipi di problemi: la sintomaticità, anche se è molto raro che questo accada nei bambini con meno di 12 anni, o la disfunzione ventricolare, un adattamento del cuore a un’extrasistolia frequente, che non costituisce una cardiomiopatia ma che alla lunga può portare a un quadro di pre-scompenso”, commenta Drago in quest’intervista rilasciata alla redazione di aiac.it. Tuttavia, come sottolinea il cardiologo, tutte queste situazioni  si associano in genere a una prognosi positiva (nella maggior parte dei casi sono destinate a scomparire) e non richiedono interventi specifici oltre all’osservazione clinica. “Solo in alcuni rarissimi casi siamo costretti a intervenire”. L’obiettivo di questo documento, quindi, è quello di “tranquillizzare i pediatri e i cardiologi pediatrici”

Nella parte conclusiva dell’intervista Drago presenta invece le altre attività in cui è coinvolta l’area di Aritmologia Pediatrica dell’AIAC, dalle varie iniziative a livello formativo ai progetti di ricerca.

Bibliografia
Drago F, Leoni L, Bronzetti G, et al. Premature ventricular complexes in children with structural normal hearts: clinical review and recommendations for diagnosis and treatment. Minerva Pediatrica 2017; 69(5): 427 – 433

Ultimi articoli

L’AIAC su Il Sole 24 Ore

Scarica il redazionale dell'AIAC, dal titolo  “Accesso all’innovazione in aritmologia, nuove tecnologie e nuovi farmaci al servizio del paziente”, pubblicato su Il Sole 24 Ore – Scenari “Guida Salute“.

Leggi

Il processo decisionale nella gestione degli ICD nel fine vita

Uno studio degli aspetti relativi alla gestione degli ICD nelle fasi terminali delle malattie e degli eventuali fattori associati all'occorrere di un colloquio con il medico circa il fine vita.

Leggi

Disattivazione dei CIED nel fine vita: realtà o solo raccomandazioni?

La maggior parte dei CIED rimane attiva nelle fasi terminali della malattia e il 25% dei pazienti sperimenta uno shock nelle 24 ore prima del decesso.

Leggi