Notizie e commenti

Predire i rischi della sindrome di Brudaga: si può?

Intervista video a Pietro Delise, UO di Cardiologia Ospedale di Conegliano.

La sindrome di Brugada è una patologia del ritmo che colpisce una persona su mille persone. Il problema principale di questa patologia è che può dare morte improvvisa per arresto cardiaco causato da fibrillazione ventricolare. Stratificare il rischio di morte improvvisa in questi pazienti non è semplice perché tutti gli studi in letteratura hanno condotto una valutazione combinata di arresto cardiaco da aritmie ventricolari rapide registrate dall’ICD e morte improvvisa nei pazienti senza ICD.

La rivista della Heart Rhythm Society pubblica un’interessante analisi cumulativa dei dati di 2000 pazienti che separa l’incidenza di eventi in pazienti con sindrome di Brugada con ICD impianto da quelli senza ICD. Ne parliamo con Pietro Delise, primo nome dello studio.

29 gennaio 2013

Lo studio

Delise P, Allocca G, Sitta N, Di Stefano P. Event rates and risk factors in patients with Brugada syndrome and no prior cardiac arrest: A cumulative analysis of the largest available studies distinguishing ICD-recorded fast ventricular arrhythmias and sudden death. Heart Rhythm 2014; 11: 252-8.

Ultimi articoli

AIAC Trentino-Alto Adige ricorda il Professor Furlanello

"È sempre difficile e doloroso dare l’addio a chi ci lascia. Lo è, in modo speciale, se si tratta di nostri cari, amici e conoscenti che ci sono particolarmente vicini. Ma l’addio risulta doloroso anche se, chi se ne va, ha lasciato, nel suo cammino terreno, un’impronta speciale, significativa, riconoscibile." Il ricordo del professor Furlanello da parte del Direttivo AIAC Sezione Regionale Trentino-Alto Adige.

Leggi

AIAC saluta il Professor Francesco Furlanello

È venuto a mancare ai suoi cari ed alla Comunità Cardiologica Italiana ed Internazionale il Prof. Francesco Furlanello. L’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione perde una figura carismatica che tanto impulso ha dato alla realizzazione, promozione e divulgazione dell’Aritmologia.

Leggi

La nuova Area Riservata dei soci AIAC: da oggi cambia il modo di vivere l’Associazione

Da oggi è attiva un’Area Riservata dedicata a tutti i soci AIAC. Tutti i soci AIAC per continuare a rimanere associati dovranno obbligatoriamente registrarsi ed accedere all’Area Riservata.

Leggi