Notizie e commenti

Il registro ELISIR sui defibrillatori sottocutanei: impatto del test di defibrillazione sull’outcome a lungo termine

Il registro ELISIR si occupa di raccogliere dati real-world su pazienti portatori di defibrillatori sottocutanei (S-ICD) ed è attualmente il registro retrospettivo più grande d’Europa come numero di pazienti arruolati. Marco Schiavone, Junior Coordinator del Registro ELISIR, Ospedale Luigi Sacco – Polo Universitario, Milano, ci illustra quali sono stati gli outcome dei pazienti che al momento dell’impianto del defibrillatore sono stati sottoposti o meno al test di defibrillazione e quali sono gli impatti che questi risultati potranno avere sulla pratica clinica.

Fonte: Forleo GB, Gasperetti A, Breitenstein A, et al. Subcutaneous implantable cardioverter-defibrillator and defibrillation testing: A propensity-matched pilot study. Heart Rhythm. 2021 Jun 30:S1547-5271(21)01814-2

Ultimi articoli

Scadenze crediti ECM per il professionista sanitario

Di seguito si riporta un promemoria circa le scadenze in ambito ECM, che ogni professionista è tenuto ad osservare, per disposizioni nazionali.

Leggi

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi