Notizie e commenti

Registro RIP&RID: a che punto siamo?

Intervista video a Massimo Zecchin, Struttura Complessa di Cardiologia, Ospedali Riuniti di Trieste, co-chairman del Registro Italiano Pacemaker e Defibrillatori.

Il Registro Italiano Pacemaker e Defibrillatori (RIP&RID) è gestito dalla Fondazione IRCAB su mandato dell’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione (AIAC) e copre circa il 50-90% dell’attività nazionale di impianti di pacemaker (PM) e defibrillatori (ICD) con la collaborazione di circa 400 Centri di impianto su tutto il territorio nazionale. Dal 2012 è diventato operativo l’inserimento dei dati RIP&RID via web direttamente da parte dei Centri di impianto, senza compilazione manuale dei cartellini né invio degli stessi via posta al Registro.

12 gennaio 2013

I dati

Tabelle e dati aggiornati di RIP&RID relativi all’anno 2012 sono stati pubblicati sul Giornale Italiano di Cardiologia. In ascesa l’impianto di defibrillatori biventricolari.

Proclemer A, Zecchin M, Lunati M, et al. Registro Italiano Pacemaker e Defibrillatori
Bollettino Periodico 2012 – Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione
. G Ital Cardiol 2013; 14:784-96. (PDF: 330 Kb)

Articoli correlati

Registro di pacemaker, ICD e loop recorder

Ultimi articoli

AIAC saluta il dottor Ezio Soldati

AIAC piange la morte di Ezio Soldati, spentosi il 9 aprile 2024 all’età di 67 anni. Alla famiglia e ai colleghi della Cardiologia 2 dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana giungano i più vivi sentimenti di cordoglio da parte del Direttivo nazionale AIAC.

Leggi

Quattro FAD AIAC disponibili online dal 15 aprile

Dopo il successo delle edizioni precedenti AIAC ha deciso di rendere disponibili le riedizioni delle seguenti 4  FAD asincrone…

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi