Notizie e commenti

Registro RIP&RID: a che punto siamo?

Intervista video a Massimo Zecchin, Struttura Complessa di Cardiologia, Ospedali Riuniti di Trieste, co-chairman del Registro Italiano Pacemaker e Defibrillatori.

Il Registro Italiano Pacemaker e Defibrillatori (RIP&RID) è gestito dalla Fondazione IRCAB su mandato dell’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione (AIAC) e copre circa il 50-90% dell’attività nazionale di impianti di pacemaker (PM) e defibrillatori (ICD) con la collaborazione di circa 400 Centri di impianto su tutto il territorio nazionale. Dal 2012 è diventato operativo l’inserimento dei dati RIP&RID via web direttamente da parte dei Centri di impianto, senza compilazione manuale dei cartellini né invio degli stessi via posta al Registro.

12 gennaio 2013

I dati

Tabelle e dati aggiornati di RIP&RID relativi all’anno 2012 sono stati pubblicati sul Giornale Italiano di Cardiologia. In ascesa l’impianto di defibrillatori biventricolari.

Proclemer A, Zecchin M, Lunati M, et al. Registro Italiano Pacemaker e Defibrillatori
Bollettino Periodico 2012 – Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione
. G Ital Cardiol 2013; 14:784-96. (PDF: 330 Kb)

Articoli correlati

Registro di pacemaker, ICD e loop recorder

Ultimi articoli

Il Professor Roberto De Ponti è il nuovo Direttore di AIAC Ricerca

In occasione della riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12 settembre scorso è stato nominato il nuovo Direttore di AIAC Ricerca per il prossimo quadriennio nella persona del Prof. Roberto De Ponti.

Leggi

Elisa Ebrille nominata EHRA Young Ambassador

Nella riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12/09/22 il Consiglio ha nominato la Dott.ssa Elisa Ebrille (Ospedale Maria Vittoria, ASL Città di Torino, Torino) "EHRA Young Ambassador".

Leggi

Novità dal Congresso ESC 2022: le nuove linee guida sulle aritmie ventricolari e prevenzione della morte cardiaca improvvisa

Durante il recente Congresso ESC 2022 che si è tenuto a Barcellona lo scorso 26-29 agosto, sono state presentate le nuove linee guida ESC sulla gestione dei pazienti con aritmie ventricolari e sulla prevenzione della morte cardiaca improvvisa.

Leggi