Notizie e commenti

Rhythmia nell’ablazione della tachicardie ventricolari

Nel corso del congresso EHRA EUROPACE-CARDIOSTIM, tenutosi a Milano lo scorso giugno, Pierre Jais ha riportato l’esperienza dell’Hôpital Cardiologique Haut-Lévéque di Bordeaux nell’ablazione delle tachicardie ventricolari con il nuovo sistema di mappaggio elettroanatomico Rhythmia.

Il sistema, attraverso un  elettrocatetere mappante multipolare dedicato, dotato di elettrodi di piccole dimensioni e con ridotta spaziatura inter-elettrodica (IntellaMap OrionTM), offre il vantaggio di una densità di mappaggio estremamente più elevata rispetto ad un elettrocatetere mappante tradizionale, con una inedita capacità di discriminazione tra potenziali near-field e far-field. Secondo Jais, ne consegue un mappaggio più rapido, meno sensibile ai segnali far-field e dunque più accurato.

La mappa elettroanatomica che ne deriva è estremamente precisa nella definizione della border-zone della cicatrice e nell’identificazione dei channel di tessuto parzialmente conduttivo all’interno della cicatrice .

Sia in modelli animali che umani, il mappaggio ad alta densità presenta inoltre una sensibilità superiore nella discriminazione delle local abnormal ventricular activities, la cui maggiore efficace di  eliminazione è associata a un minor tasso di recidive di tachicardia ventricolare.

I casi clinici di tachicardia ventricolare presentati mostrano come le mappe di attivazione e di voltaggio ad alta densità ottenute con il sistema di mappaggio elettroanatomico Rhythmia siano fondamentali nell’identificazione del circuito elettrico patologico.

Bibliografia
Symposium Redefining electrophisiology: high resolution mapping & ablation. EHRA EUROPACE-CARDIOSTIM 2015 23.06.2015

Articoli correlati
Rhythmia, il sistema di mappaggio ad alta risoluzione. Intervista video a Paolo Della Bella, Ospedale San Raffaele di Milano.

Ultimi articoli

Impatto della pandemia COVID-19 sull’uso del monitoraggio remoto in Italia: la survey AIAC

Sul Journal of Clinical Medicine sono stati pubblicati i risultati della survey AIAC sull'impatto della pandemia COVID-19 sulla diffusione del monitoraggio remoto dei dispositivi cardiaci impiantabili e della telecardiologia in Italia.

Leggi

ICD temporaneo esterno come terapia ponte nei pazienti sottoposti ad espianto di ICD per infezione

Sono stati pubblicati su Pacing and Clinical Electrophysiology i risultati di un’esperienza multicentrica italiana sull'efficacia e la sicurezza di un ICD temporaneo esterno come terapia ponte nei pazienti sottoposti ad espianto di ICD per infezione.

Leggi

Gestione dell’esposizione radiologica in elettrofisiologia in Italia: la survey AIAC

I risultati di una survey a diffusione nazionale promossa dall’Area “Raggi Zero” dell’AIAC sulla gestione dell’esposizione radiologica in elettrofisiologia in Italia sono stati recentemente pubblicati sul Journal of Cardiovascular Medicine.

Leggi