Notizie e commenti

Aggiornate le linee guida canadesi sulla fibrillazione atriale

La Canadian Cardiovascular Society ha aggiornato le proprie linee guida sulla gestione della fibrillazione atriale. L’update è stato reso necessario, ha dichiarato Allan Skanes (University of Western Ontario, London, Canada), dai risultati dei trial ROCKET-AF, ARISTOTLE e PALLAS pubblicati lo scorso anno. “Each of these large randomized trials provided clear results with major implications for AF management,” hanno sottolineato gli autori.

Prima raccomandazione riguarda la necessità di stratificare i pazienti secondo il rischio di ictus e sanguinamento utilizzando gli score CHADS2 e HAS-BLED. I nuovi agenti anticoagulanti, dabigatran, rivaroxaban e apixaban, sono considerati “preferibili” al warfarin (nei pazienti oltre i 75 anni il dosaggio deve essere riconsiderato). La terapia anticoagulante e raccomandata in tutti i pazienti a rischio elevato o medio 0(CHADS2 score ≥1). Nei pazienti in terapia con anticoagulanti orali deve essere annualmente valutata la funzionalità renale.

Fonte
Focused 2012 Update of the Canadian Cardiovascular Society Atrial Fibrillation Guidelines: Recommendations for Stroke Prevention and Rate/Rhythm Control. Canadian Journal of Cardiology 2012; 28: 125-36.

Ultimi articoli

AIAC saluta il dottor Ezio Soldati

AIAC piange la morte di Ezio Soldati, spentosi il 9 aprile 2024 all’età di 67 anni. Alla famiglia e ai colleghi della Cardiologia 2 dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana giungano i più vivi sentimenti di cordoglio da parte del Direttivo nazionale AIAC.

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi

Blocco percutaneo del ganglio stellato per il trattamento dello storm aritmico: lo studio STAR

Lo storm aritmico è un'emergenza clinica con scarse opzioni terapeutiche. Lo studio STAR (STellate ganglion block for Arrhythmic stoRm), è un importante studio multicentrico italiano, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sull’European Journal of Cardiology, sulla sicurezza e l’efficacia del blocco percutaneo del ganglio stellato nel trattamento dello storm aritmico.

Leggi