Notizie e commenti

Collaborazione tra AIAC e ISS per l’istituzione del Registro Italiano Defibrillatori e Pacemaker

È stato istituito un Tavolo tecnico-scientifico che vede la collaborazione tra l’Istituto Superiore di Sanità e AIAC con l’obiettivo finale di avviare un Registro Italiano Defibrillatori e Pacemaker (RIDEP) in cui confluiscano tutti i dati del territorio nazionale, che dovrebbe partire dalla seconda metà del 2021.
I lavori del Tavolo tecnico-scientifico procedono speditamente. Lo scopo del Tavolo è quello di affrontare sia gli aspetti prettamente tecnici della raccolta dati, sia le policy di accesso ai dati e il piano di pubblicazione dei risultati.

Il tavolo ha quasi completato la definizione del minimum data set e affronterà a breve la gestione del flusso dei dati che permetteranno la valutazione dei dati di outcome e definirà le procedure di accesso ai dati, anche ai fini di promuovere pubblicazioni scientifiche.

Il tavolo di lavoro è stato definito a seguito dell’accordo di collaborazione, tra Istituto Superiore di Sanità e AIAC, siglato a inizio 2020, finalizzato a realizzare la linea di attività sui pacemaker e defibrillatori nell’ambito del progetto “Registro Protesi Impiantabili: definizione del dataflow per pacemaker e defibrillatori; studio esplorativo per valvole cardiache”. AIAC è rappresentata nel tavolo di lavoro dai dott. Alessandro Proclemer, Gabriele Zanotto e Massimo Zecchin.

A cura di Renato Pietro RIcci

Ultimi articoli

AIAC saluta il dottor Ezio Soldati

AIAC piange la morte di Ezio Soldati, spentosi il 9 aprile 2024 all’età di 67 anni. Alla famiglia e ai colleghi della Cardiologia 2 dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana giungano i più vivi sentimenti di cordoglio da parte del Direttivo nazionale AIAC.

Leggi

Quattro FAD AIAC disponibili online dal 15 aprile

Dopo il successo delle edizioni precedenti AIAC ha deciso di rendere disponibili le riedizioni delle seguenti 4  FAD asincrone…

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi