Notizie e commenti

Dì la tua sul defibrillatore sottocutaneo!

Survey S-ICD

L’introduzione del defibrillatore impiantabile sottocutaneo (S-ICD) ha offerto un’alternativa importante nella gestione delle aritmie ventricolari e nella prevenzione della morte cardiaca improvvisa. Risulta tuttavia fondamentale, al fine di ottenere risultati sempre migliori in termini di efficacia, sicurezza e accessibilità dell’S-ICD, avere un feedback da chi opera quotidianamente nel campo dell’aritmologia e della cardiostimolazione.

Nasce da questa idea il sondaggio “S-ICD: dalle indicazioni alla pratica clinica”, una serie di sei quesiti a cadenza settimanale utili a indagare il ruolo del defibrillatore sottocutaneo nell’attività dei centri aritmologici italiani e le modalità di gestione dei pazienti a cui questo viene impiantato.

Ogni settimana, a partire da oggi, verrà pubblicato nella sezione del sito dedicata all’S-ICD un semplice quesito su un tema specifico: indicazioni, procedura di impianto, costi, e altro. Dopo sette giorni, al momento della pubblicazione della nuova domanda, saranno fornite le statistiche relative al quesito precedente. In questo modo ogni partecipante potrà verificare se le proprie risposte sono, o non sono, in linea con quelle dei colleghi.

RISPONDI ALLA DOMANDA

Ultimi articoli

Scadenze crediti ECM per il professionista sanitario

Di seguito si riporta un promemoria circa le scadenze in ambito ECM, che ogni professionista è tenuto ad osservare, per disposizioni nazionali.

Leggi

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi