Notizie e commenti

Estate in salute

Per prevenire problemi di cuore in estate l’Associazione Lotta alla Fibrillazione Atriale (AFA) raccomanda 10 regole d’oro.

  1. Evitare eccessi alimentari ed alcolici, soprattutto la sera (i disturbi gastrici possono causare la fibrillazione atriale)
  2. Mangiate molta frutta ed incrementate l’introduzione di elettroliti (in particolare potassio)
  3. Favorite una alimentazione a base di pesce azzurro (è ricco di Omega3 che hanno un effetto antiaritmico)
  4. Non cambiate continuamente tipo di alimentazione (ci possono essere ripercussioni sull’effetto degli anticoagulanti)
  5. Bevete molto, soprattutto succhi di frutta (ma evitate succo di pompelmo se assumete il dronedarone)
  6. Non fate sforzi sotto il sole (la perdita di potassio legata a sudorazione favorisce le aritmie) evitando le ore piu’ calde.
  7. Evitate viaggi lunghi e stressanti (lo stress è aritmogeno)
  8. Evitare il bagno in acqua freddo (può aumentare la pressione arteriosa)
  9. Evitare le alte quote in montagna oltre i 2000 metri (soprattutto se siete ipertesi)
  10. Evitare le arrabbiature e le forti emozioni (l’ipertono simpatico con scarica di catecolamine può causare aritmie)

Ultimi articoli

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale con alta potenza e breve durata: caratterizzazione biofisica delle lesioni

Pubblicato su Pacing and Clinical Electrophysiology uno studio che aveva l’obiettivo di chiarire il contributo della forza di contatto e della temperatura e la loro interrelazione nel creare una lesione adeguata con un catetere per ablazione vHPSD (very high-power short-duration).

Leggi