Notizie e commenti

I nuovi anticoagulanti orali

Apixaban, dabigatran e rivaroxaban sono una promettente alternativa al wafarin nei pazienti con fibrillazione atriale. Le conferme vengono da una revisione e metanalisi di studi clinici controllati randomizzati, pubblicata sull’American Journal of Cardiology, che ha comparato l’efficacia e la sicurezza dei nuovi anticoagulanti con il warfarin che è terapia anticoagulante standard nella fibrillazione atriale.

Lo studio
Nella metanalisi sono stati selezionati gli RCT (randomized controlled trial), con una durata superiore a un anno, che hanno confrontato i nuovi anticoagulanti e il wafarin nei pazienti con fibrillazione atriale. In tutto sono stati inclusi tre studi clinici (RE-LY, ROCKET AF, ARISTOTLE) per un totale di 44.563 pazienti.

Dall’analisi dei dati raccolti è risultato che i pazienti randomizzati ai nuovi anticoagulanti avevano un rischio ridotto di ictus e di embolizzazione sistemica (rischio relativo [RR] 0.78, 95% intervallo di confidenza [IC] 0.67-0.92), di ictus ischemico e non identificato (RR 0.87, 95% IC 0.77-0.99), di ictus emorragico (RR 0.45, 95% IC 0.31-0.68), di mortalità per tutte le cause (RR 0.88, 95% IC 0.82-0.95) e mortalità vascolare (RR 0.87, 95% CI 0.77-0.98). Inoltre, il trattamento con il nuovo anticoagulante orale era associato a una riduzione del rischio di sanguinamento cerebrale (RR 0.49, 95% IC 0.36 – 0.66). I dati riguardanti i rischi di sanguinamento maggiore (RR 0.88, 95% CI 0.71 to 1.09) e sanguinamento gastrointestinale (RR 1.25, 95% IC 0.91-1.72) non erano conclusivi.

Conclusioni
I nuovi anticoagulanti orali sono più efficaci del warfarin nella prevenzione dell’ictus e dell’embolismo sistemico nei pazienti con FA. Inoltre sembrano avere un profilo di sicurezza favorevole considerato il rischio ridotto di sanguinamenti cerebrale rilevato nella metanalisi. Gli autori concludono che i risultati della metanalisi rendono “i nuovi anticoagulanti orali una promettente alternativa al warfarin”.

Fonte
Miller CS, Grandi SM, Shimony A, Filion KB, Eisenberg MJ. Meta-Analysis of Efficacy and Safety of New Oral Anticoagulants (Dabigatran, Rivaroxaban, Apixaban) Versus Warfarin in Patients With Atrial Fibrillation. Am J Cardiol 2012; 59: 604, doi:10.1016/S0735-1097(12)60605-6

Ultimi articoli

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale con alta potenza e breve durata: caratterizzazione biofisica delle lesioni

Pubblicato su Pacing and Clinical Electrophysiology uno studio che aveva l’obiettivo di chiarire il contributo della forza di contatto e della temperatura e la loro interrelazione nel creare una lesione adeguata con un catetere per ablazione vHPSD (very high-power short-duration).

Leggi