Notizie e commenti

Il nuovo Registro sulle ablazioni da costruire insieme

RIA partenza

Cari Amici,

l’attività di Elettrofisiologia e Cardiostimolazione è da sempre particolarmente sviluppata in Italia, tuttavia se da anni è disponibile un registro italiano pacemaker e defibrillatori – RIP&RID – i vari tentativi di mettere a punto un registro sulle ablazioni transcateteri sono tutti miseramente falliti.

Giova ricordare l’importanza di un tale registro, senza di esso è infatti impossibile censire l’attività di Elettrofisiologia svolta in Italia e pertanto ogni qualvolta tali dati ci vengono richiesti – come dalle autorità amministrative-economiche al fine di modificare il DRG relativo all’ablazione trans catetere, dall’EHRA al fine di riportare tali dati nel White book come per tutti gli altri paesi europei, dalle centrali di acquisto al fine di calcolare il prezzo dei materiali di consumo, ecc. – siamo costretti a rimanere nel vago o a dedurre dati indiretti forniti dalle ditte biomedicali.

Abbiamo pertanto deciso di fare un ultimo tentativo, creando un registro semplificato, con un foglio excel (XLS: 80 Kb), nel quale sarà raccolto un dato aggregato per singolo centro, ma non nominativo per ogni paziente. Inoltre il singolo centro può anche apparire in forma anonima. Ciò permette di superare alcuni limiti delle precedenti esperienze come quelli legati ad un software difettoso, scarsa compliance dei singoli centri, problemi con il comitato etico. Anche così però, solo se riuscissimo ad avere la partecipazione di gran parte dei centri italiani potremmo raggiungere l’obiettivo principale del registro che è quello di censire l’attività di elettrofisiologia in Italia.

Al fine di testare la funzionalità del registro e la compliance degli utilizzatori sarebbe auspicabile riportare i dati dell’attività svolta nel 2016.

Vi chiediamo pertanto un piccolo sforzo che sarà di grande utilità per ogni singolo operatore e per la nostra Associazione.

Un affettuoso saluto.

Il Consiglio Direttivo

Registro AIAC sulle procedure di elettrofisiologia

Come partecipare

Compila in ogni sua parte il foglio excel (XLS: 80 Kb) con i dati dell’attività svolta nel corso del 2016 e invialo a segreteria@aiac.it

Ultimi articoli

L’AIAC su Il Sole 24 Ore

Scarica il redazionale dell'AIAC, dal titolo  “Accesso all’innovazione in aritmologia, nuove tecnologie e nuovi farmaci al servizio del paziente”, pubblicato su Il Sole 24 Ore – Scenari “Guida Salute“.

Leggi

Il processo decisionale nella gestione degli ICD nel fine vita

Uno studio degli aspetti relativi alla gestione degli ICD nelle fasi terminali delle malattie e degli eventuali fattori associati all'occorrere di un colloquio con il medico circa il fine vita.

Leggi

Disattivazione dei CIED nel fine vita: realtà o solo raccomandazioni?

La maggior parte dei CIED rimane attiva nelle fasi terminali della malattia e il 25% dei pazienti sperimenta uno shock nelle 24 ore prima del decesso.

Leggi