Notizie e commenti

Il ritmo di Topol

Lui è uno dei cardiologi più famosi del mondo: Eric Topol, seduto alla propria scrivania, prende in mano l’iPhone e presenta quella che – a suo modo di vedere – è una novità straordinaria per l’assistenza al cardiopatico. Il tutto, in un video pubblicato sul sito Theheart.org e su YouTube.

Sviluppato da un medico, David Alpert e prodotta dalla AliveCorr, questa app trasforma il telefono della Apple in un dispositivo per la registrazione dell’elettrocardiogramma. Il prodotto è in corso di valutazione da parte della Food and Drug Administration e, in quest’ottica, è molto interessante leggere i commenti alla demo di Topol.

Alcuni medici si chiedono: rischiamo che da opportunità, un dispositivo del genere possa rappresentare un rischio per il medico, nel momento in cui un paziente lo usasse per smentire una diagnosi o per mettere in dubbio l’operato del suo medico?

Altri, entusiasti, pensano possa finalmente colmare la distanza tra medico e malato, agevolando l’assistenza domiciliare. Infine, qualcuno si augura che novità del genere possano contribuire a tenere sotto controllo i costi della sanità.

Chi avrà ragione?

8 luglio 2011

Fonte
Topol E. AliveCor app transforms your iPhone into an ECG: Watch my demo! 22 giugno 2011

Ultimi articoli

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale con alta potenza e breve durata: caratterizzazione biofisica delle lesioni

Pubblicato su Pacing and Clinical Electrophysiology uno studio che aveva l’obiettivo di chiarire il contributo della forza di contatto e della temperatura e la loro interrelazione nel creare una lesione adeguata con un catetere per ablazione vHPSD (very high-power short-duration).

Leggi