Notizie e commenti

Le guide dell’APDIC per i pazienti portatori di dispositivi

Articolo guide APDIC

L’Associazione Portatori di Dispositivi Impiantabili Cardiaci (APDIC) è un’associazione, nata dall’azione coordinata di un gruppo di pazienti e di medici dell’istituto di Cardiologia del Policlinico S. Orsola – Malpighi di Bologna, che ha l’obiettivo di promuovere il benessere fisico, mentale e sociale delle persone curate con dispositivi cardiaci impiantabili. Inoltre, l’APDIC è una delle associazioni che hanno aderito all’iniziativa AIAC con NOI, la task force voluta dal Presidente dell’AIAC Giuseppe Boriani finalizzata a creare una collaborazione tra l’AIAC e le associazioni di pazienti presenti sul territorio nazionale.

Recentemente, l’APDIC ha realizzato e diffuso quattro guide pratiche destinate ai pazienti portatori di dispositivi impiantabili, ognuna dedicata a un problema specifico (patente di guida, cybersicurezza, definizioni e attività fisica). Le guide in questione sono consultabili acceddendo alla sezione Guide (inclusa nel menù Per il paziente) o cliccando sui seguenti link:

Guida APDIC n.1 | PATENTE DI GUIDA

Guida APDIC n.2 | CYBERSICUREZZA

Guida APDIC n.3 | DEFINIZIONI

Guida APDIC n.4 | ATTIVITÀ FISICA

Ultimi articoli

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale con alta potenza e breve durata: caratterizzazione biofisica delle lesioni

Pubblicato su Pacing and Clinical Electrophysiology uno studio che aveva l’obiettivo di chiarire il contributo della forza di contatto e della temperatura e la loro interrelazione nel creare una lesione adeguata con un catetere per ablazione vHPSD (very high-power short-duration).

Leggi