Notizie e commenti

Morosità quota associativa AIAC

Scadenza ultima per saldare le quote associative dovute all’AIAC: 30 giugno 2012. Dopo questa data i soci che non avessero ancora regolarizzato i pagamenti relativi alla quota associativa da almeno 4 anni (antecedente, quindi, all’anno 2010), verranno considerati soci decaduti con effetto immediato.

 

 

 

 

La lettera del Presidente e del Tesoriere

Il Consiglio Direttivo AIAC, riunitosi in data 31 maggio 2012, a Firenze, ha deliberato sulla questione della morosità relativa alla quota associativa AIAC quanto segue: i soci che non avessero ancora regolarizzato i pagamenti relativi alla quota associativa da almeno 4 anni (antecedente, quindi, all’anno 2010) verranno considerati soci decaduti con effetto immediato a partire dal giorno 30 giugno 2012 se entro tale data non avranno provveduto a saldare, in unica soluzione, le quote associative dovute all’AIAC; il socio decaduto non riceverà più la rivista Giornale Italiano di Aritmologia e Cardiostimolazione e non avrà più diritto di voto nell’ambito dell’attività associativa; il socio decaduto  non potrà, inoltre, rinnovare l’iscrizione all’AIAC prima del gennaio 2014. 

I soci che volessero controllare il proprio stato di pagamento lo potranno fare scrivendo un’email o telefonando a Laura De La Pierre, Segretaria dell’AIAC (e-mail: segreteria@aiac.it – tel 06 42020412, orario telefonico: 9.00-13.00 dal lunedì al venerdì).

Si ricorda, inoltre, che il pagamento della quota associativa può essere effettuato mediante le seguenti modalità: versamento su conto corrente postale c/c 16541013 intestato ad AIAC indicando come causale quota associativa anno …..; oppure bonifico bancario c/o Banca Monte dei Paschi di Siena SpA – Via Abruzzi Ag. 69 – Roma, IBAN  IT 12 U 01030 03299 000 000 669688 intestato ad AIAC.

Il Tesoriere
Dott. Biagio Sassone

 Il Presidente
Prof. Luigi Padeletti

Ultimi articoli

AIAC Trentino-Alto Adige ricorda il Professor Furlanello

"È sempre difficile e doloroso dare l’addio a chi ci lascia. Lo è, in modo speciale, se si tratta di nostri cari, amici e conoscenti che ci sono particolarmente vicini. Ma l’addio risulta doloroso anche se, chi se ne va, ha lasciato, nel suo cammino terreno, un’impronta speciale, significativa, riconoscibile." Il ricordo del professor Furlanello da parte del Direttivo AIAC Sezione Regionale Trentino-Alto Adige.

Leggi

AIAC saluta il Professor Francesco Furlanello

È venuto a mancare ai suoi cari ed alla Comunità Cardiologica Italiana ed Internazionale il Prof. Francesco Furlanello. L’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione perde una figura carismatica che tanto impulso ha dato alla realizzazione, promozione e divulgazione dell’Aritmologia.

Leggi

La nuova Area Riservata dei soci AIAC: da oggi cambia il modo di vivere l’Associazione

Da oggi è attiva un’Area Riservata dedicata a tutti i soci AIAC. Tutti i soci AIAC per continuare a rimanere associati dovranno obbligatoriamente registrarsi ed accedere all’Area Riservata.

Leggi