Notizie e commenti

Nanostim: il pacemaker senza fili

Dall’inizio di dicembre 2013 sono iniziati in Italia i primi impianti del pacemaker leadless Nanostim di St Jude Medical. Nanostim è il primo e unico pacemaker al mondo senza elettrocateteri che ha ottenuto il marchio CE.

Il pacemaker St. Jude Medical Nanostim è l’unico pacemaker disponibile in pratica clinica che stimola il cuore senza cateteri e che viene impiantato direttamente all’interno del ventricolo destro; il posizionamento avviene mediante un sistema di introduzione steerable, manovrabile attraverso la vena femorale.

Nanostim è stato progettato in modo tale da essere completamente recuperabile; si può riposizionarlo rapidamente durante la procedura d’impianto e recuperarlo successivamente se necessario, come ad esempio per la sostituzione di routine della batteria la cui longevità è comunque paragonabile a quella dei normali pacemaker.

Tra i circa 100 centri che nel mondo sono stati individuati per la fase iniziale l’Italia, con circa 20 centri, viene posta in una posizione di leadership internazionale.

Per saperne di più

Pacemaker Leadless St Jude Medical NanostimTM (PDF: 130 Kb)

euro-pacemaker

 

Ultimi articoli

Impatto della pandemia COVID-19 sull’uso del monitoraggio remoto in Italia: la survey AIAC

Sul Journal of Clinical Medicine sono stati pubblicati i risultati della survey AIAC sull'impatto della pandemia COVID-19 sulla diffusione del monitoraggio remoto dei dispositivi cardiaci impiantabili e della telecardiologia in Italia.

Leggi

ICD temporaneo esterno come terapia ponte nei pazienti sottoposti ad espianto di ICD per infezione

Sono stati pubblicati su Pacing and Clinical Electrophysiology i risultati di un’esperienza multicentrica italiana sull'efficacia e la sicurezza di un ICD temporaneo esterno come terapia ponte nei pazienti sottoposti ad espianto di ICD per infezione.

Leggi

Gestione dell’esposizione radiologica in elettrofisiologia in Italia: la survey AIAC

I risultati di una survey a diffusione nazionale promossa dall’Area “Raggi Zero” dell’AIAC sulla gestione dell’esposizione radiologica in elettrofisiologia in Italia sono stati recentemente pubblicati sul Journal of Cardiovascular Medicine.

Leggi