Notizie e commenti

Occhio al calendario!

IX Congresso AIAC: 15 gennaio 2012 è la deadline per l’invio degli abstract online. Se  non hai ancora mandato il tuo lavoro scientifico affrettati, mancano pochi giorni!

Nell’ambito del programma scientifico del IX Congresso nazionale AIAC 2012, che si terrà a Pisa il 21-23 marzo 2012, sono previste delle sessioni di comunicazioni orali ed un’esposizione di poster. Per ciascun contributo scientifico dovrà essere compilato un abstract che ne riassuma in modo esauriente i contenuti.

Il Comitato scientifico selezionerà, fra tutti i lavori pervenuti entro i tempi prestabiliti, i lavori per la presentazione orale e quelli per la presentazione come poster. La Segreteria organizzativa comunicherà all’autore l’accettazione del lavoro inviato, il giorno e l’orario previsto per la presentazione. Ai migliori contributi scientifici verrà assegnato un premio.

L’invio dell’abstract avverrà esclusivamente on-line. Attenzione: non verranno accettati i testi inviati via fax.
La deadline per l’invio dell’abstract è il 15 gennaio 2012.

Per qualsiasi chiarimento od informazione aggiuntiva, la Segreteria organizzativa sarà a disposizione dei partecipanti.

Invio abstract online: entro il 15 gennaio 2012

Segreteria organizzativa
Adria Congrex
Via Sassonia 30 – 47922 Rimini
tel. 0541 305811
fax 0541/305842
e-mail: congressoaiac2012@adriacongrex.it
sito web: www.adriacongrex.it

Ultimi articoli

AIAC 2020, nuovi soci al Congresso con il supporto dell’Associazione

I nuovi soci iscritti dopo il 1 novembre 2019 o che presenteranno la domanda entro il 28 febbraio 2020 potranno partecipare al XVII Congresso Nazionale AIAC con il supporto dell'Associazione.

Leggi

Esposizione radiologica, partecipa alla survey dell’Area Raggi Zero

L’Area Raggi Zero promuove un questionario rivolto a sondare la sensibilità dei Centri italiani nei confronti della esposizione radiologica durante procedure interventistiche di elettrofisiologia/elettrostimolazione.

Leggi

Le aritmie del dopo Festival dello Sport

I progressi della Cardioaritmologia Sportiva ci rassicurano su una più valida prevenzione delle patologie aritmogene ad alto rischio di morte improvvisa. Il resoconto del Prof. Francesco Furlanello.

Leggi