Notizie e commenti

Radioprotezione, pubblicate le raccomandazioni emerse dal progetto europeo MEDIRAD

Sono state pubblicate le raccomandazioni sulla radioprotezione di pazienti e operatori sanitari esposti a basse dosi di radiazioni ionizzanti derivanti da applicazioni diagnostiche terapeutiche. Le raccomandazioni costituiscono uno degli obiettivi del progetto europeo MEDIRAD, a cui l’Istituto Superiore di Sanità partecipa attraverso il Centro Nazionale Tecnologie Innovative in Sanità Pubblica e il Servizio Grandi Strumentazioni e Core facilities. Medirad è finalizzato a 3 obiettivi principali: migliorare la stima e la registrazione della dose all’organo per indirizzare la pratica clinica, ottimizzare le dosi e fornire un’adeguata dosimetria per gli studi clinico-epidemiologici degli effetti delle radiazioni in campo medico; migliorare la comprensione degli effetti delle esposizioni mediche, focalizzando su due principali endpoint, effetti delle basse dosi di radiazioni sul sistema cardiovascolare nella radioterapia del cancro al seno e effetti a lungo termine, riguardanti l’incremento di rischio di cancro dopo esposizione, in ambito pediatrico, a basse dosi di radiazioni da Tomografia Computerizzata; sviluppare raccomandazioni basate su evidenze scientifiche per una efficace radioprotezione di pazienti e operatori sanitari.

Le raccomandazioni, rivolte principalmente ad operatori sanitari, stakeholder europei e internazionali, organismi istituzionali, associazioni scientifiche e autorità competenti in materia di sanità pubblica allo scopo di  indirizzare la ricerca verso un miglioramento della radioprotezione di pazienti e operatori sanitari, seguono quattro tematiche principali:

  • Consolidare gli archivi di dati dei pazienti in Europa
  • Ottimizzare i protocolli medici per l’uso delle radiazioni ionizzanti in diagnostica o terapia
  • Ottimizzare la radioprotezione per pazienti e operatori sanitari
  • Ricerca futura nella radioprotezione medica in Europa

Tutti i partner del progetto (35 istituzioni di 14 stati dell’Unione Europea) sono stati invitati a operare attivamente alla divulgazione a livello nazionale coinvolgendo tutti i siti istituzionali e tutte le associazioni scientifiche del settore.

 

Ultimi articoli

Il Professor Roberto De Ponti è il nuovo Direttore di AIAC Ricerca

In occasione della riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12 settembre scorso è stato nominato il nuovo Direttore di AIAC Ricerca per il prossimo quadriennio nella persona del Prof. Roberto De Ponti.

Leggi

Elisa Ebrille nominata EHRA Young Ambassador

Nella riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12/09/22 il Consiglio ha nominato la Dott.ssa Elisa Ebrille (Ospedale Maria Vittoria, ASL Città di Torino, Torino) "EHRA Young Ambassador".

Leggi

Novità dal Congresso ESC 2022: le nuove linee guida sulle aritmie ventricolari e prevenzione della morte cardiaca improvvisa

Durante il recente Congresso ESC 2022 che si è tenuto a Barcellona lo scorso 26-29 agosto, sono state presentate le nuove linee guida ESC sulla gestione dei pazienti con aritmie ventricolari e sulla prevenzione della morte cardiaca improvvisa.

Leggi