Notizie e commenti

Registro PM e ICD informatizzato

ripridRIP&RID è il Registro Italiano pacemaker e Registro Italiano defibrillatore informatizzato dell’AIAC.

L’accesso al Registro è riservato ai Centri già registrati (elenco centri aggiornato al 15 marzo 2016).
Per richiedere la partecipazione al Registro, compila il form in calce.

ACCEDI A RIP&RID


Dubbi o problemi sul RIPRID? Scrivete a ircab.foundation@aoud.sanita.fvg.it

Per maggiori informazioni

Registro AIAC Pacemaker e defibrillatori impiantabili per cardioversione: storia, obiettivi e documenti

Richiesta adesione al Registro AIAC Pacemaker e Defibrillatori

I dati del seguente form verranno riportati sul fronte del cartellino. Lo spazio disponibile consente un massimo di 40 caratteri per casella di testo, spazi inclusi.

Se entro 15 giorni dalla richiesta di adesione non ricevete l’email con le credenziali d’accesso, potete scrivere a segreteria@aiac.it.

    Dati richiedente








    Dati per la prima autenticazione online


    Tutti i campi sono obbligatori

    Ultimi articoli

    Scadenze crediti ECM per il professionista sanitario

    Di seguito si riporta un promemoria circa le scadenze in ambito ECM, che ogni professionista è tenuto ad osservare, per disposizioni nazionali.

    Leggi

    Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

    Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

    Leggi

    Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

    Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

    Leggi