Notizie e commenti

Scatta l'obbligo assicurativo

Si rende noto a tutti gli iscritti che dal 15 agosto 2014 tutti i professionisti, compresi quelli dell’area sanitaria, devono essere assicurati per quanto riguarda la responsabilità civile nell’esercizio della propria attività libero professionale. Rimasta inascoltata la richiesta di proroga della entrata in vigore di tale obbligo avanzata al Ministro della Salute dall’Anaao Assomed.

La legge di conversione del decreto legge 90, approvata nei giorni scorsi, ha ESCLUSO I SOLI DIRIGENTI MEDICI E SANITARI DIPENDENTI DEL SSN IN RAPPORTO ESCLUSIVO da tale obbligo, posto in capo al datore di lavoro.

Per questa categoria rimane da valutare la possibilità di stipulare una polizza a proprie spese contro la rivalsa della amministrazione, in caso di condanna per colpa grave o danno erariale.

L’obbligo assicurativo per la responsabilità civile interessa invece:
– i medici ed i dirigenti sanitari dipendenti per la attività extramoenia
– i medici libero professionisti
– i medici pensionati che continuano la attività professionale
– i giovani medici privi di un rapporto di lavoro o con contratti atipici
– i medici convenzionati.

Ultimi articoli

Impatto delle 5 ondate della pandemia COVID-19 sull’attività dei centri aritmologici italiani: la nuova pubblicazione AIAC Ricerca

Guarda il video con i commenti del dottor Antonio D’Onofrio, Presidente AIAC, del professor Giuseppe Boriani, primo autore del lavoro e past director di AIAC Ricerca, e del professor Roberto De Ponti, attuale Direttore di AIAC Ricerca.

Leggi

XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022: le relazioni sono online

Disponibili online le registrazioni video delle relazioni accreditate del XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022.

Leggi

Ablazione di TV in pazienti con ICD, prima è meglio: il PARTITA trial

In occasione del 18° Congresso Nazionale AIAC abbiamo incontrato il Professor Paolo Della Bella (Unità Operativa di Aritmologia ed Elettrofisiologia, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano) e gli abbiamo chiesto di commentare i risultati del PARTITA trial recentemente pubblicato su Circulation.

Leggi