Notizie e commenti

Stand Raggi Zero

In occasione del XII Congresso Nazionale AIAC, l’Area Raggi Zero dell’AIAC promuove la prima raccolta nazionale di dati relativi alle misure di radioprotezione adottate nei laboratori di Aritmologia interventistica italiani, aperto sia ai medici che a infermieri e tecnici di sala.

Sono stati strutturati questionari volti ad acquisire informazioni sulle dosi di esposizioni e le strategie di radioprotezione adottate. È disponibile anche un questionario epidemiologico per acquisire informazioni relative alla storia clinica personale. Le informazioni cliniche potranno essere incrociate con i dati dosimetrici per capirne la relazione e valutare gli effetti dell’esposizione professionale a basse dosi di radiazioni sulla salute degli operatori.

Le informazioni ricavate dallo studio contribuiranno a migliorare la cultura della sicurezza nel laboratorio di elettrofisiologia, investendo nell’innovazione delle apparecchiature e nei sistemi di protezione per minimizzare il danno da radiazioni.

All’interno della sede congressuale sarà quindi allestito un spazio denominato “Stand Raggi Zero” dove uno staff di ricercatori CNR, insieme con i membri del direttivo dell’Area Raggi Zero, accoglierà i partecipanti per la compilazione dei questionari e per fornire informazioni e chiarimenti inerenti lo studio.

La lettera ai soci (PDF: 175 Kb)

Ultimi articoli

Partecipa alla nuova survey AIAC sulla CRT

La survey "Terapia di resincronizzazione cardiaca: selezione del paziente, programmazione della procedura e tecnica di impianto" è proposta dall’Area AIAC dedicata alla CRT.

Leggi

Focus On AIAC sulla sleep apnea. Online le slide dei relatori

È ora possibile accedere a una selezione delle diapositive presentate nel corso dei tre seminari Focus on AIAC sulla sleep apnea, tenutosi nel mese di gennaio a Bologna, Napoli e Reggio Calabria.

Leggi

Gli albori della profilassi tromboembolica nella fibrillazione atriale

Tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta l’efficacia e la sicurezza della terapia anticoagulante orale nella fibrillazione atriale non erano ancora noti. Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine nel 1990 è stato uno dei primi a dimostrarne l'efficacia. Un articolo di Pietro Palmisano.

Leggi