Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

Le nuove tecniche di impianto del defibrillatore sottocutaneo

Federico Migliore, cardiologo del Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari dell’Università degli Studi di Padova, descrive la tecnica di impianto a due incisioni e tasca intermuscolare, recentemente introdotta nella pratica clinica col fine di superare le difficoltà associate alla procedura di impianto tradizionale. La tecnica, oltre a garantire un risultato migliore dal punto di vista estetico, permette di collocare il dispositivo in una posizione più profonda, posteriore e laterale rispetto all’intervento tradizionale, con un vantaggio dal punto di vista della DFT e del sensing.

Vedi anche: Impianto intermuscolare a due incisioni: il video tutorial

Ultimi articoli

Un solo cardiopalmo per tre diverse aritmie

Il caso di una paziente di 70 anni, ipertesa e diabetica, che giunge in Pronto Soccorso per sensazione di cardiopalmo insorto da circa 12 ore.

Leggi

Diagnosticare la fibrillazione atriale con uno smart device, è possibile?

Uno studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology ha valutato la possibilità di di fare screening di FA tramite sensori PPG presenti sugli smart watch.

Leggi

L’AIAC su Il Sole 24 Ore

Scarica il redazionale dell'AIAC, dal titolo  “Accesso all’innovazione in aritmologia, nuove tecnologie e nuovi farmaci al servizio del paziente”, pubblicato su Il Sole 24 Ore – Scenari “Guida Salute“.

Leggi