Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

L’S-ICD nella prevenzione della morte cardiaca improvvisa

Quali vantaggi offre un S-ICD rispetto a un defibrillatore tradizionale? Emanuele Bertaglia, cardiologo del Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari dell’Università degli Studi di Padova, spiega come la scelta di un defibrillatore sottocutaneo permetta di eliminare le complicanze associate alla presenza di un elettrocatetere endocavitario all’interno del cuore e, allo stesso tempo, garantire un’efficace prevenzione nei confronti della morte cardiaca improvvisa.

Vedi anche: Aritmia ventricolare e morte improvvisa. Le nuove linee guida ESC

Ultimi articoli

AIAC saluta il Professor Francesco Furlanello

È venuto a mancare ai suoi cari ed alla Comunità Cardiologica Italiana ed Internazionale il Prof. Francesco Furlanello. L’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione perde una figura carismatica che tanto impulso ha dato alla realizzazione, promozione e divulgazione dell’Aritmologia.

Leggi

Prevenzione del carcinoma alla mammella nelle operatrici: la survey sulla radioprotezione di Donne&Aritmologia

In seguito all’osservazione di casi di carcinoma alla mammella sinistra in operatrici esposte alle radiazioni ionizzanti, il gruppo Donne&Aritmologia ha promosso una survey dedicata che sarà aperta fino al 31 gennaio.

Leggi

Estrazione di elettrocateri impiantati da >10 anni mediante utilizzo di sheaths meccaniche bidirezionali

Recentemente sono stati pubblicati sul Journal of Cardiovascular Electrophysiology i risultati di uno studio italiano multicentrico che ha avuto l’obiettivo di valutare la sicurezza e l’efficacia dell’estrazione degli elettrocateri con una durata di impianto di almeno 10 anni, utilizzando sheaths meccaniche bidirezionali.

Leggi