Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

L’S-ICD nella prevenzione della morte cardiaca improvvisa

Quali vantaggi offre un S-ICD rispetto a un defibrillatore tradizionale? Emanuele Bertaglia, cardiologo del Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari dell’Università degli Studi di Padova, spiega come la scelta di un defibrillatore sottocutaneo permetta di eliminare le complicanze associate alla presenza di un elettrocatetere endocavitario all’interno del cuore e, allo stesso tempo, garantire un’efficace prevenzione nei confronti della morte cardiaca improvvisa.

Vedi anche: Aritmia ventricolare e morte improvvisa. Le nuove linee guida ESC

Ultimi articoli

L’AIAC saluta Alfredo Di Pino

L’8 luglio ci ha lasciato Alfredo Di Pino. Una enorme perdita per la comunità AIAC e per la Cardiologia Pediatrica Siciliana alla quale è venuto a mancare un grande professionista che con grande serietà e perseveranza è riuscito a diventare negli anni un punto di riferimento.

Leggi

Evoluzione temporale delle lesioni realizzate con l’elettroporazione: risultati di un modello animale

Pubblicati su Circulation: Arrhythmia and Electrophysiology i risultati di uno studio che ha avuto lo scopo di comprendere la progressione e l’impatto acuto dell’ablazione a campo pulsato in un modello sperimentale.

Leggi

È il Professor Giuseppe Boriani il nuovo Direttore Editoriale AIAC

In occasione della prima riunione, il Consiglio Direttivo Nazionale dell’AIAC ha nominato il suo nuovo Direttore Editoriale nella persona del Prof. Giuseppe Boriani, autore di oltre 600 lavori scientifici pubblicati su prestigiose riviste internazionali in ambito cardio-aritmologico.

Leggi