Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

Complicanze e IAS. Nessuna differenza tra S-ICD e TV-ICD

S-ICD TV-ICD

Nell’ambito dei pazienti con indicazioni a impianto di defibrillatore senza necessità di pacing, S-ICD e TV-ICD hanno prestazioni comparabili in termini di complicanze legate al device e shock inappropriati (IAS). È quanto emerge da una meta-analisi, i cui risultati sono stati pubblicati su Heart Rhythm, che ha preso in considerazione gli studi relativi al confronto tra le due tipologie di defibrillatore  (1).

Partendo dai database MEDLINE, EMBASE e Cochrane è stato possibile individuare 13 studi che hanno messo a confronto S-ICD e TV-ICD per un totale di 9.073 pazienti (frazione di eiezione ventricolare media: 40±10%), il 73% dei quali sottoposti a impianto di defibrillatore in prevenzione primaria. L’outcome primario era costituito da una misura composita di complicanze clinicamente rilevanti (dell’elettrocatetere, della tasca, procedurali maggiori e legate al device) e shock inappropriati, mentre gli outcome secondari erano costituiti dalle componenti dell’outcome primario, prese singolarmente.

Non sono emerse differenze significative, tra il gruppo di pazienti sottoposti a S-ICD e TV-ICD, per quanto riguarda l’outcome composito primario (OR 0,80; 95%CI 0,53-1,19). I risultati hanno però messo in evidenza un tasso significativamente inferiore di complicanze legate all’elettrocatatere (p < 0,00001) e procedurali maggiori (p = 0,003) nei pazienti sottoposti a impianto di S-ICD, mentre l’impianto di TV-ICD è risultato associato a un tasso inferiore di complicanze della tasca (p = 0,003). L’S-ICD è inoltre risultato associato a una migliore discriminazione delle aritmie sopraventricolari e a una maggiore capacità di ridurre gli shock inappropriati nei pazienti giovani rispetto alla popolazione adulta.

Vedi anche:
S-ICD e TV-ICD a confronto. I risultati del trial PRAETORIAN

Bibliografia

1. Rordorf R, Casula M, Pezza L, et al. Subcutaneous versus Transvenous Implantable Defibrillator: an updated Meta-analysis. Heart Rhythm 2020: doi: https://doi.org/10.1016/j.hrthm.2020.11.013.

Ultimi articoli

Il Professor Roberto De Ponti è il nuovo Direttore di AIAC Ricerca

In occasione della riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12 settembre scorso è stato nominato il nuovo Direttore di AIAC Ricerca per il prossimo quadriennio nella persona del Prof. Roberto De Ponti.

Leggi

Elisa Ebrille nominata EHRA Young Ambassador

Nella riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 12/09/22 il Consiglio ha nominato la Dott.ssa Elisa Ebrille (Ospedale Maria Vittoria, ASL Città di Torino, Torino) "EHRA Young Ambassador".

Leggi

Novità dal Congresso ESC 2022: le nuove linee guida sulle aritmie ventricolari e prevenzione della morte cardiaca improvvisa

Durante il recente Congresso ESC 2022 che si è tenuto a Barcellona lo scorso 26-29 agosto, sono state presentate le nuove linee guida ESC sulla gestione dei pazienti con aritmie ventricolari e sulla prevenzione della morte cardiaca improvvisa.

Leggi