Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

S-ICD anche per i pazienti con necessità di stimolazione?

EMPOWER

Al fine di ampliare ulteriormente il numero di pazienti che possono trarre beneficio dall’uso dell’S-ICD, è in corso di sviluppo il sistema di stimolazione modulare EMPOWER (EMPOWER Modular Pacing System): una funzione che renderà disponibile l’S-ICD anche per i pazienti con necessità di stimolazione.

I dati EFFORTLESS (1) dimostrano ancora una volta che il numero di pazienti che necessitano di un reimpianto di ICD transvenoso per la necessità di stimolazione antibradicardica o antitachicardica è molto basso. Tuttavia, il sistema di stimolazione modulare EMPOWER potrebbe offrire anche a coloro che necessitano di tali stimolazioni l’opzione di una terapia interamente priva di elettrocateteri.

EMPOWER è un sistema costituito da un pacemaker cardiaco impiantabile senza elettrocateteri in grado di ricevere segnali wireless da un sistema S-ICD associato. In particolare, i sistemi S-ICD EMBLEM saranno retrocompatibili con il sistema di stimolazione modulare EMPOWER.

Tjong et al. hanno condotto un test su modelli animali e presentato i risultati in occasione di tre grandi congressi di cardiologia nel corso di quest’anno (2). Dallo studio del pacemaker cardiaco senza elettrocateteri è emerso che:

  • l’impianto è riuscito in tutti i casi;
  • la funzionalità di stimolazione è appropriata;
  • il tasso di riuscita dei tentativi di comunicazione wireless con l’S-ICD è elevato (99%);
  • l’S-ICD è in grado di discriminare correttamente il ritmo durante la stimolazione;
  • il tasso di riuscita di erogazione della stimolazione antitachicardica, ove richiesta dal sistema S-ICD, è elevato (99%);
  • la performance dell’S-ICD rimane inalterata in seguito all’erogazione della scarica.

Si può quindi concludere che, per i pazienti affetti da aritmie potenzialmente fatali che sviluppano una necessità di stimolazione e nei casi opposti, il sistema di stimolazione modulare EMPOWER offrirà una soluzione completa in grado di lasciare cuore e sistema vascolare completamente intatti.

Bibliografia

1. Boersma L et al. Performance and outcomes in patients with the Subcutaneous Implantable Cardiac Defibrillator through Mid Term Follow-up: The EFFORTLESS study. Heart Rhythm 2016 – 37th Annual Scientific Sessions; 4 – 7 maggio 2016; San Francisco, CA;
2. Tjong FVY, Brouwer TF, Kooiman KM, et al. Communicating Antitachycardia Pacing-Enabled Leadless Pacemaker and Subcutaneous Implantable Defibrillator. Journal of the American College of Cardiology 2016; 67(15): DOI:1016/j.jacc.2016.02.039.

Ultimi articoli

Scadenze crediti ECM per il professionista sanitario

Di seguito si riporta un promemoria circa le scadenze in ambito ECM, che ogni professionista è tenuto ad osservare, per disposizioni nazionali.

Leggi

Il supporto cardiopolmonare durante l’ablazione della TV emodinamicamente instabile: ruolo dell’inducibilità

Pubblicati recentemente sulla rivista Frontiers in Cardiovascular Medicine i risultati di un’esperienza italiana sull’utilizzo del supporto cardiopolmonare con ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) durante l'ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari sostenute (TV).

Leggi

Ruolo prognostico dell’edema miocardico evidenziato in fase acuta dalla risonanza magnetica cardiaca in pazienti sopravvissuti ad un arresto cardiaco extra-ospedaliero: uno studio multicentrico

Sul Journal of the American Heart Association sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, promossa dall’Area Giovani per la Ricerca dell’AIAC, che ha coinvolto 9 centri italiani con l’obiettivo di valutare quale fosse il ruolo dell’edema miocardico alla RMC nel predire le recidive aritmiche durante il follow-up.

Leggi