Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

“Tecnica Shift and Cover”: un metodo conservativo per gestire le complicanze dell’S-ICD

Il rischio di complicanze con il defibrillatore impiantabile sottocutaneo (S-ICD) è inferiore a quello riscontrato con gli ICD convenzionali. Ma proprio a causa della bassa frequenza di complicanze, l’esperienza su come gestirle è altrettanto limitata. L’articolo recentemente pubblicato da Droghetti et al. riempie questo vuoto informativo raccogliendo una serie di complicanze registrate in 14 pazienti con S-ICD proponendo un approccio conservativo alla loro gestione.

Le complicanze presentate richiedevano tutte un intervento chirurgico e riguardavano in 7 casi il generatore di impulsi (con l’interessamento della tasca con infezione, erosione, estrusione o dolore), in 5 casi gli elettrocateteri (con infezioni parasternali al sito di incisione xifoidea) e in 2 casi entrambi gli elementi.

Grazie alla tecnica “shift and cover”, attraverso la quale il componente del sistema coinvolto viene spostato dalla sua posizione originale a un’ubicazione alternativa più protetta (nel caso del generatore, la tasca intermuscolare) tutte le complicanze sono state risolte attraverso un unico intervento e senza rimuovere completamente il device, con un risultato cosmetico soddisfacente e senza complicanze intra e post-operatorie o infezioni al follow up (12 mesi).

Fonte:

Droghetti A, Pecora D, Maffè S, Badolati S, Pepi P, Nicolis D, Lupo P, Lovecchio M, Valsecchi S, Ottaviano L. “Shift and cover technique”: conservative management of complications for the rescue of S-ICD subcutaneous implantable defibrillator systems. J Interv Card Electrophysiol. 2022 Aug 5. doi: 10.1007/s10840-022-01312-y.

Ultimi articoli

Impatto delle 5 ondate della pandemia COVID-19 sull’attività dei centri aritmologici italiani: la nuova pubblicazione AIAC Ricerca

Guarda il video con i commenti del dottor Antonio D’Onofrio, Presidente AIAC, del professor Giuseppe Boriani, primo autore del lavoro e past director di AIAC Ricerca, e del professor Roberto De Ponti, attuale Direttore di AIAC Ricerca.

Leggi

XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022: le relazioni sono online

Disponibili online le registrazioni video delle relazioni accreditate del XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022.

Leggi

Ablazione di TV in pazienti con ICD, prima è meglio: il PARTITA trial

In occasione del 18° Congresso Nazionale AIAC abbiamo incontrato il Professor Paolo Della Bella (Unità Operativa di Aritmologia ed Elettrofisiologia, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano) e gli abbiamo chiesto di commentare i risultati del PARTITA trial recentemente pubblicato su Circulation.

Leggi