Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

S-ICD: quale relazione tra tecnica di impianto e PRAETORIAN score?

S-ICD PRAETORIAN score

La combinazione di tecnica di impianto di S-ICD a due incisioni e inserimento del generatore nella tasca intermuscolare permette di ottenere un posizionamento ottimale del defibrillatore. Sono stati pubblicati su Europace i risultati di uno studio italiano che ha messo a confronto la procedura di impianto tradizionale a tre incisioni con posizionamento sottocutaneo e quella a due incisioni con posizionamento intermuscolare in riferimento al cosiddetto PRAETORIAN score, tool basato sulla radiografia del torace che predice il tasso di conversione dell’S-ICD (1).

Sono stati presi in considerazione  213 pazienti  consecutivi sottoposti impianto di S-ICD, per cui era disponibile una radiografia toracica laterale e antero-posteriore di qualità adeguata per il calcolo del PRAETORIAN score. Il generatore è stato posizionato nella tasca intermuscolare in 174 pazienti (81,7%) mentre la tecnica di impianto a due incisioni è stata utilizzata in 199 pazienti (93,4%). Nella maggior parte dei casi (n= 171; 80,3%), tuttavia, i pazienti sono stati sottoposti a impianto di S-ICD con una combinazione delle due tecniche.

Considerando il PRAETORIAN score, il rischio di fallimento nella conversione delle aritmie è risultato basso in 198 pazienti (93,0%), intermedio in 13 (6,1%) e alto in 2 (0,9%). Tale parametro è risultato significativamente più basso nei pazienti sottoposti a impianto con tecnica a due incisioni rispetto a quelli in cui l’impianto di S-ICD era stato effettuato mediante tecnica tradizionale a tre incisioni ( 94,0% vs. 78,6%; p = 0,004) e nei pazienti con posizionamento del generatore nella tasca intermuscolare rispetto a quelli posizionamento del generatore sottocutaneo (96,0% vs. 79,5%). In generale, poi, il PRAETORIAN score è risultato significativamente più basso nei pazienti sottoposti alla combinazione di tecnica a due incisioni e posizionamento intermuscolare del generatore.

Bibliografia                            

Francia P, Biffi M, Adducci C, et al. Implantation technique and optimal subcutaneous defibrillator chest position: a PRAETORIAN score-based study. Europace EP 2020; 0: 1–8.

Vedi anche:
– S-ICD e TV-ICD a confronto. I risultati del trial PRAETORIAN

Ultimi articoli

Dal 17° Congresso AIAC il commento di Antonio D’Onofrio

La prima giornata del 17° Congresso Nazionale dell’AIAC si è conclusa ieri. Abbiamo raccolto il commento a caldo di…

Leggi

L’AIAC saluta il Professor Attilio Maseri

Il 3 settembre ci ha lasciati il Professor Attilio Maseri, un gigante della cardiologia mondiale. Il saluto dell’AIAC e di tutta la comunità aritmologica italiana.

Leggi

Correlazione tra sede anatomica di impianto dell’elettrocatetere e parametri elettrici nella stimolazione hisiana

Sul Journal of Electrocardiology è stato recentemente pubblicato uno studio sulla correlazione tra sede anatomica di impianto dell’elettrocatetere per la stimolazione hisiana e differenze nei parametri elettrici ottenuti in acuto.

Leggi