Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

S-ICD: dal sentiment agli sviluppi tecnologici

Luca Santini, cardiologo dell’Ospedale Giovan Battista Grassi di Roma, descrive alcuni risultati della survey AIAC “S-ICD Why not?”, i quali mettono in evidenza una sovrastima della necessità di stimolazione antibradicardica e di ATP nei pazienti candidabili all’impianto di un ICD.Il defibrillatore sottocutaneo  si presenta quindi, grazie anche ai recenti progressi tecnologici e relativi alla procedura di impianto, come una scelta sicura ed efficace per la prevenzione della morte cardiaca improvvisa.

Vedi anche:
Tecnica dell’impianto intermuscolare a due incisioni con Serratus Plane Block
SMART Pass: un algoritmo per ridurre gli shock inappropriati

Ultimi articoli

Focus On AIAC sulla sleep apnea. Online le slide dei relatori

È ora possibile accedere a una selezione delle diapositive presentate nel corso dei tre seminari Focus on AIAC sulla sleep apnea, tenutosi nel mese di gennaio a Bologna, Napoli e Reggio Calabria.

Leggi

Gli albori della profilassi tromboembolica nella fibrillazione atriale

Tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta l’efficacia e la sicurezza della terapia anticoagulante orale nella fibrillazione atriale non erano ancora noti. Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine nel 1990 è stato uno dei primi a dimostrarne l'efficacia. Un articolo di Pietro Palmisano.

Leggi

La responsabilità professionale del medico

Gli articoli 5 e 6 della nuova Legge sulla responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie ben evidenziano lo sforzo revisionale critico nei confronti del precedente d.l. Balduzzi.

Leggi