Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

Comunicazione ipnotica per l’analgosedazione durante impianto di S-ICD

Marco Scaglione, direttore della S.O.C. di Cardiologia dell’Ospedale “Cardinal Massaia” di Asti, descrive l’utilizzo, fatto presso il suo centro, della comunicazione ipnotica usata come terapia aggiuntiva nell’analgosedazione in oltre 200 pazienti sottoposti a procedure interventistiche quali ablazioni, studi elettrofisiologici e impianti di pacemaker e defibrillatori. A seguire le immagini di un intervento di impianto di defibrillatore sottocutaneo realizzato con questa tecnica.

A questi link sono disponibili le versioni estese dell’introduzione teorica e della procedura di impianto:

INTRODUZIONE  | PROCEDURA DI IMPIANTO

Vedi anche:
Impianto di S-ICD, l’evoluzione delle tecniche anestesiologiche
Le novità relative alla procedura di impianto dell’S-ICD
Tecnica a due incisioni con Serratus Plane Block

Ultimi articoli

Partecipa alla nuova survey AIAC sulla CRT

La survey "Terapia di resincronizzazione cardiaca: selezione del paziente, programmazione della procedura e tecnica di impianto" è proposta dall’Area AIAC dedicata alla CRT.

Leggi

Focus On AIAC sulla sleep apnea. Online le slide dei relatori

È ora possibile accedere a una selezione delle diapositive presentate nel corso dei tre seminari Focus on AIAC sulla sleep apnea, tenutosi nel mese di gennaio a Bologna, Napoli e Reggio Calabria.

Leggi

Gli albori della profilassi tromboembolica nella fibrillazione atriale

Tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta l’efficacia e la sicurezza della terapia anticoagulante orale nella fibrillazione atriale non erano ancora noti. Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine nel 1990 è stato uno dei primi a dimostrarne l'efficacia. Un articolo di Pietro Palmisano.

Leggi