Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

I driver che guidano la scelta di un defibrillatore sottocutaneo

“È cruciale, nei pazienti giovani con indicazione all’impianto di un ICD, pensare all’impianto di un defibrillatore sottocutaneo”. Abbiamo chiesto a Stefano Viani, cardiologo dell’UO di Cardiologia 2 dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, di descrivere le situazioni in cui l’impianto di un S-ICD rappresenta la scelta clinica più indicata.

Vedi anche:
Il futuro dell’S-ICD dalle indicazioni alla tecnologia
Con l’S-ICD meno complicanze e shock inappropriati
ICD: complicanze a lungo termine e re-interventi

Ultimi articoli

Impatto delle 5 ondate della pandemia COVID-19 sull’attività dei centri aritmologici italiani: la nuova pubblicazione AIAC Ricerca

Guarda il video con i commenti del dottor Antonio D’Onofrio, Presidente AIAC, del professor Giuseppe Boriani, primo autore del lavoro e past director di AIAC Ricerca, e del professor Roberto De Ponti, attuale Direttore di AIAC Ricerca.

Leggi

XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022: le relazioni sono online

Disponibili online le registrazioni video delle relazioni accreditate del XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022.

Leggi

Ablazione di TV in pazienti con ICD, prima è meglio: il PARTITA trial

In occasione del 18° Congresso Nazionale AIAC abbiamo incontrato il Professor Paolo Della Bella (Unità Operativa di Aritmologia ed Elettrofisiologia, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano) e gli abbiamo chiesto di commentare i risultati del PARTITA trial recentemente pubblicato su Circulation.

Leggi